Valute forex su piccoli ribassi di prezzo nelle prime analisi settimanali

Piccoli ribassi di prezzo da parte delle più note valute forex in questa ultima settimana di Giugno 2018. Le analisi grafiche, sono quindi prioritarie per seguire nuove direzioni di prezzo sul mercato e programmare i prossimi investimenti da realizzare in ambito valutario. Osserveremo, anche i più importanti dati macro in calendario economico. Si parte, proprio da uno dei principali di questa sessione, l’indice IFO sulla fiducia delle aziende in Germania previsto per questa prima mattinata del 25 giugno 2018.

Euro e Dollaro con piccoli ribassi di prezzo grafici. E sul profilo macro cosa è da osservare in calendario?

Euro e Dollaro, è tra i primissimi tassi di cambio sul mercato forex a registrare dei piccoli ribassi di prezzo. Nella precedente settimana, infatti, aveva chiuso su valori di 1.16585 e ad oggi 25 giugno 2018 è ancora su valori in lieve ribasso.

In particolare, i valori raggiunti in questa prima sessione della settimana da Euro e Dollaro sono di 1.1644.

Le prossime analisi grafiche, saranno importanti da affiancare in previsione dei vari eventi macro previsti ad oggi, per verificare cosa potrebbe accadere sulle due valute e programmare come investire sul forex nell’ultima settimana di Giugno 2018.

Già in questa mattinata, sarà rilasciato un evento ad alta rilevanza sull’Euro come l’indice IFO sulla fiducia delle aziende in Germania.

E sul Dollaro? Per questo pomeriggio, sarà pubblicato un ulteriore evento ad alta rilevanza come la vendita di nuove abitazioni USA. Non mancheranno, anche ulteriori dati ad alta rilevanza nel corso della settimana.

Analisi grafiche principali delle valute forex ad inizio settimana

Altre analisi grafiche di rilievo riguardano sempre l’Euro e piccoli ribassi registrati rispetto a Sterlina e Dollaro. Nella sessione mattutina del 25 giugno 2018, Euro e Sterlina sono quotati su valori di 0.8785 confermando un analogo trend stabile nella precedente settimana.

euro trend
Primissimi dati del mercato forex in programma sul calendario economico

Euro e Yen, invece, sono su valori di 127.488 e in lieve ribasso rispetto ai primi dati della settimana riscontrati sul mercato forex.

Da notare anche lievi ribassi da parte di Sterlina e Dollaro. Valori di 1.3248, si stanno registrando in questa prima sessione settimanale.

Sulla Sterlina, inoltre, non si prevedono nuove pubblicazioni macro nella giornata e ciò potrebbe contribuire a mantenere abbastanza stabile il tasso di cambio nella mattinata.

Nel pomeriggio, a seguito della citata pubblicazione dei dati sulle vendite delle abitazioni Usa, non è da trascurare una osservazione grafica nel breve termine del suddetto tasso di cambio per nuove variazioni grafiche sul mercato forex.

Gli appuntamenti più importanti della settimana sui dati macro

Se l’inizio settimana forex è abbastanza stabile e prevede pochi rilevanti eventi macro da osservare, nei prossimi giorni non mancano nuovi dati da analizzare.

Ecco i principali presenti sul calendario forex di questa settimana a partire dalla sessione del 26 giugno 2018:

  • Rapporto sulla fiducia dei consumatori americani. Dato al alta rilevanza sul Dollaro pubblicato per il pomeriggio del 26 giugno 2018. E’ molto importante da analizzare soprattutto rispetto alla prima partenza settimanale di Euro e Dollaro e per nuove reazioni del suddetto tasso di cambio sul mercato forex.
  • Discorso del Governatore della BoE nella mattinata del 27 giugno 2018. E’ uno dei primissimi appuntamenti sulla Sterlina da confrontare anche graficamente per studiare nuovi trend di prezzo della valuta inglese sul mercato forex. Nella medesima sessione, saranno pubblicati anche i dati sulle scorte di petrolio greggio ovvero altro evento ad alta rilevanza sul Dollaro.
  • Rapporto mensile della BCE tra gli appuntamenti più importanti della sessione mattutina del 28 giugno 2018. Nella medesima sessione, anche i dati del Pil Americano.

Per l’ultima sessione settimanale, infine, si attendono importanti eventi macro sulle principali valute forex come i dati del Pil inglese. Ti consigliamo di osservare i suddetti eventi sul calendario economico del tuo broker di fiducia.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*