Chiara Ferragni, gli abiti che indossa sono suoi o li restituisce? Lei svela la verità

Si mostra sui social ogni giorno con outfit diversi, ma tutti quei vestiti glieli prestano le aziende oppure li tiene a casa? Chiara Ferragni svela i suoi segreti di stile

Tra le la Milano Fashion Week e quella di Parigi, in pochi giorni Chiara Ferragni ha cambiato decine e decine di look. Visto che si parla di tanti look e vestiti diversi per ogni occasione, l’influencer ha voluto spiegare sui social cosa accade agli abiti che indossa durante le sfilate, dopo le diverse polemiche ricevute sulla questione. Un fan le ha infatti chiesto nei commenti se dovesse restituire i vestiti che le vengono forniti per le sfilate o le ospitate. La sua risposta così è arrivata in un video TikTok, in cui Chiara ha deciso di spiegare per filo e per segno come funziona nel mondo della moda, soprattutto per una persona influente come lei.

Chiara Ferragni
Chiara Ferragni (Instagram)
Dipende dal rapporto con i brand e dipende se gli abiti sono custom o no. Di solito facciamo degli abiti custom per delle occasioni più speciali e quelli di solito sono abiti che mi fa piacere tenere per un archivio mio personale” ha spiegato l’influencer, per poi continuare a specificare: “Mentre quelli da sfilata o quelli che vedete per eventi non ha senso che io li tenga per non metterli mai più. È bello prenderli in prestito, utilizzarli e poi ridarli al brand. Questo perché non sono look da utilizzare quotidianamente, ma sono look molto particolari che vanno bene per un’occasione, e poi sembrerebbero look già visti”.
In un certo senso, quindi, Chiara ha comunque un’infinità di vestiti per il suo archivio personale ma si tratta di vestiti riutilizzabili, in caso contrario, preferirebbe prendere in prestito dalle aziende, proprio come avviene già per quanto riguarda tutte le sfilate evento.

Cosa sono i custom e come funziona l’armadio di Chiara Ferragni durante il periodo delle sfilate

Chiara Ferragni
Chiara Ferragni (Instagram)

Il termine “custom” sta a indicare un abito che le varie case di moda producono appositamente per una persona, un pezzo unico su misura che non si può trovare da nessun’altra parte sul mercato. All’influencer piace quindi collezionare questo tipo di abiti, unici nel loro genere, perché costituiscono uno storico sui loro lavori, un modo per tener traccia di quel che hanno fatto ma soprattutto di ciò che i brand hanno costruito su di loro.

Ma anche Chiara Ferragni ha alcuni capi più standard, che riutilizza. L’imprenditrice ha infatti spiegato successivamente: “Naturalmente ci sono tantissimi pezzi che io compro, come jeans, maglioncini, camicie, che sono pezzi basic, o giacche e cappotti che riutilizzo tantissime volte. Ad esempio riutilizzo jeans e giacche che ho da 10 anni e sono tra i miei preferiti”. Anche lei come tutte le ragazze ha i capi a cui è affezionata e sa di poterli riutilizzare, l’importante è fare una cernita ogni anno perché il rischio delle influencer così importanti sta nel ritrovarsi in un attimo la casa invasa da vestiti di ogni genere.