Ulteriori confronti sulle migliori criptovalute del fine settimana

Dopo una importante inversione del trend nel settore delle criptovalute e di una ripresa da parte di alcuni tra i principali asset digitali, osserviamone l’attuale quadro del fine settimana. Quali sono le eventuali conferme grafiche registrate in questa sessione mattutina del 21 settembre 2018? Tra i migliori asset, il bitcoin con valori in rialzo di 6324.10 dollari, mentre l’ethereum è al momento in ribasso.

Confronto e analisi criptovalute sui migliori dati del fine settimana

Se ti sei perso le ultime variazioni grafiche della settimana, puoi iniziare da una breve lettura del seguente articolo di approfondimento: Criptovalute, come è cambiata la situazione in due settimane?

In tale articolo, è stata posta una particolare attenzione rispetto a come è cresciuto il settore nel giro di due settimane, passando da valori di forti ribassi a prime crescite online.

Tra le migliori criptovalute della sessione di metà settimana del 19 settembre, il bitcoin con valori in rialzo di 6324.10 dollari.

Ad oggi 21 settembre 2018, la situazione non solo è confermata ma mostra ancora una piccola crescita da parte della criptovaluta con range di 6523.90 dollari.

Continuarne le analisi, potrà essere utile per osservare prossime reazioni di prezzo e inserire un nuovo ordine nella tua piattaforma in presenza di risultati ancora positivi sul bitcoin.

Bitcoin Cash conferma il trend positivo sulle analisi criptovalute. In ribasso, l’ethereum

Dal confronto dei dati di metà settimana con quelli di questo fine settimana del 21 settembre 2018, possiamo notare anche una conferma su un trend positivo da parte del Bitcoin Cash.

Quest’ultimo, da valori positivi di 432.50 di metà settimana, registra ad oggi ancora valori in crescita di 454.14. Anche il litecoin è positivo, registrando in questa sessione valori interessanti di 56.43 dollari.

In ribasso, l’Ethereum nel fine settimana sulle criptovalute. L’asset, a metà settimana ha raggiunto valori di 209.59 dollari e nella precedente sessione parliamo di range di 227 dollari.

Ad oggi, è quotato su valori negativi di 220 dollari che ne richiedono ulteriori analisi grafiche per capirne il trend finale.

analisi criptovalute
Ecco alcune delle principali analisi criptovalute del fine settimana e in particolare su Bitcoin Cash ed Ethereum

Da una prima panoramica nel settore delle criptovalute del fine settimana, i principali risultati emersi confermano un settore in prima ripresa e un bitcoin con performance che ne classificano l’asset tra i migliori anche in questa sessione del 21 settembre 2018.

Attenzione, sull’Ethereum che rispetto ad una prima crescita del range è ad oggi più volatile.

E tale da essere analizzato graficamente con timeframe bassi per osservarne le successive variazioni di prezzo.

L’obiettivo? Osservare se il trend ritorna in linea con le altre performance positive delle migliori criptovalute appena analizzate.

Altri importanti dati del fine settimana sul settore delle materie prime e del forex

Vogliamo concludere le analisi di questo fine settimana, andando ad osservare anche altri settori oltre le criptovalute. Ad oggi, infatti, si registrano interessanti risultati anche sul settore delle materie prime e sul settore del forex.

Nel primo caso, è presente un range positivo da parte del petrolio su range di 70.40 dollari. Un valore, che porta l’asset a registrare una delle migliori performance del fine settimana. Interessanti, anche le prime quotazioni registrate dall’Oro e dall’Argento, rispettivamente con valori positivi di 1208 dollari e di 14.350 dollari.

Sul forex, invece, è il tasso di cambio tra Euro e Dollaro a registrare una delle migliori performance del fine settimana. I valori registrati in questa mattinata sono di 1.1777. Un trend positivo, che potrebbe confermarsi anche a fine sessione laddove non ci siano grandi impatti al rilascio dei vari dati macro previsti nel pomeriggio sul calendario economico sul Dollaro. In merito, ti consigliamo di consultare lo strumento sul tuo broker e porre analisi più specifiche in prossimità della pubblicazione dei suddetti dati.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*