Sterlina e Dollaro, tra le quotazioni più importanti del fine settimana

Il calendario economico forex di questo fine settimana, presenta importanti appuntamenti incentrati soprattutto su Sterlina e Dollaro. Si tratta di dati di media volatilità e pubblicati in momenti contrapposti della giornata e da considerare come prioritari prima di impostare un qualsiasi investimento sulle suddette valute.

Analisi di fine settimana sui dati macroeconomici e quotazioni live della Sterlina

Iniziamo sulle analisi principali da poter condurre per la giornata di oggi 10 febbraio 2017 sulla Sterlina. A tal proposito, è da notare che i principali dati macroeconomici sono stati pubblicati già in questa mattinata e mostrano valori abbastanza positivi pubblicati rispetto all’economia inglese. Tra l’altro, proprio il Regno Unito, ha di recente approvato con la Camera dei Comuni, dei primi provvedimenti ufficiali rispetto al Brexit e di cui si attende solo un’ultima votazione tra pochi giorni da parte della Camera dei Lords. Evento che dovrà essere anche monitorato a seguito di nuove e importanti variazioni sulla Sterlina. Rispetto ai dati macroeconomici pubblicati nella giornata di oggi, ecco i più importanti:

  • Dati sulla produzione industriale.
  • Dati sulla produzione manifatturiera.
  • Saldo della bilancia commerciale.

Rispetto alle quotazioni live, è da evidenziare soprattutto una forte volatilità presente sul tasso di cambio di Sterlina e Dollaro. Nella prima mattinata, infatti, la quotazione è partita da un valore  di 1,2506 per poi alternare diverse fasi di rialzo e ribasso.

Da non sottovalutare, quindi, continue analisi rispetto al suddetto tasso di cambio per osservarne il trend prevalente della settimana. Anche il tasso di cambio tra Euro e Sterlina, è al momento verso un ribasso, richiedendo anche in questo caso delle ulteriori analisi per capirne il trend settimanale e valutare se investire sulla suddetta operazione nel mercato forex.

Analisi di fine settimana sui dati macroeconomici e quotazioni live del Dollaro

Per questo primo pomeriggio del 10 febbraio 2017, sono previsti importanti dati anche rispetto all’Economia Americana e da osservare in chiave di nuovi investimenti sul Dollaro. Inoltre, parliamo di dati del fine settimana, da ben osservare anche per una prossima programmazione per la prossima settimana, osservando anche i nuovi appuntamenti in programma sempre su un calendario economico. Ecco, gli eventi previsti a partire da questo pomeriggio e ben presenti in tutti i principali calendari economici dei broker forex:

  • Previsioni a 5 anni del Michigan.
  • Sentimento sulle aspettative dei consumatori del Michigan.
  • Indice di fiducia del Michigan.
  • Bilancio del budget federale.

E’ da valutare, inoltre, anche quelle che saranno le prossime mosse del nuove Presidente Americano Trump sulla politica estera ed economica e di possibili e nuove reazioni da parte del Dollaro sia in questo fine settimana e sia nella ripresa di una nuova settimana forex. Passiamo ora alle analisi delle quotazioni live e dei principali risultati raggiunti in questa mattinata dal Dollaro nelle contrattazioni con Euro, Sterlina e Yen.analisi forex

Ebbene, rispetto al tasso di cambio Euro e Dollaro, il range di questo fine settimana è su valori di 1,0641. Il trend sembra seguire un andamento negativo rispetto a quanto registrato nella scorsa settimana (con range al riguardo più orientati su 1,07). Il tasso di cambio USD/JPY, invece, presenta al momento dei valori di rialzo e una quotazione su 113.685. Inoltre, rispetto al trend prevalente della settimana, presenta una situazione abbastanza consolidata sul rialzo dei prezzi da monitorare al fine di verificare se ci sarà tale conferma nel fine settimana.

Per il tasso di cambio GBP/USD, è da monitorare soprattutto le nuove reazioni del pomeriggio rispetto alle sue quotazioni e in vista dei nuovi dati macroeconomici per la zona USA previsti per tale periodo temporale. Tale tasso di cambio è infatti molto volatile in queste ore, anche per l’impatto dei dati macroeconomici pubblicati in questa mattina e relativi al Regno Unito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*