Snapchat, è positivo il debutto del titolo tecnologico su Wall Street

Debutto positivo per il nuovo titolo Snapchat su Wall Street e che ha superato le principali aspettative degli investitori e con quotazioni molto interessanti al riguardo. In attesa, di una nuova giornata su Wall Street, ecco il punto della situazione rispetto ad uno dei titoli tecnologici più in voga e che sta conquistando la Borsa Americana e rispetto anche a titoli storici come Facebook e Twitter.

Prime analisi del debutto di Snapchat su Wall Street

Partiamo dalla storia di Snapchat, prima di analizzarne nel dettaglio le prime quotazioni relative al suo esordio in settimana su Wall Street. Si tratta, di un servizio di messaggistica istantanea per inviare mediante i soli canali portatili come smartphone e tablet, dei messaggi di testo e video con una visualizzazione solo per 24 ore. Fondata del 2011 da Bobby Murphy ed Evan Spiegel nel 2011, registra ad oggi un forte numero di video visualizzati nella sua rete e un gran numero di iscritti registrati.

La società, è stata al centro anche di un tentativo di acquisto da parte di Facebook e le sue quotazioni negli anni hanno raggiunto un buon livello. Si stima, infatti, un valore di circa 18 miliardi di dollari e possibilità ancora di crescita del gruppo tecnologico.

Dal primo esordio su Wall Street in questa settimana, il titolo della Snap, ha registrato risultati molto positivi, partendo da una quotazione iniziale di 24,2 dollari, ha attraverso fin dai primi minuti una buona quotazione, passando a valori più vicini alla soglia dei 25 e fino al massimo valore raggiunto attorno alle 19,50, di 25,92. Da notare, inoltre, il prezzo di chiusura raggiunto da Snap in chiusura di Wall Street e pari a 24,53.

Debutto in positivo e con una media di scambi di 25 dollari per azione, rispetto anche al prezzo di collocamento fissato inizialmente dallo società di 17 dollari e che fa ben sperare verso performance analoghe anche nella prossima sessione di Wall Street.

Altri interessanti titoli tecnologici su Wall Street nella sessione del 02 marzo 2017

E’ interessante, porre attenzione in questo fine settimana, anche rispetto all’andamento di titoli tecnologici storici come Facebook (che ha tra l’altro in passato anche tentato di comprare la società della Snapchat) e Twitter, in modo da valutare anche valide alternative sempre nel settore tecnologico in fase della prossima apertura pomeridiane di Wall Street:

  • Facebook è un social network lanciato nel 2004 e che vanta ad oggi, anche un buon servizio per la visualizzazione su dispositivi mobile di messaggi e video. Il suo debutto in Borsa è nel 2012. Nella giornata di ieri 02 marzo 2017, il titolo ha aperto con una quotazione di 137,62 e chiuso con una quotazione di 136,92. Da notare un andamento abbastanza stabile, con un piccolo trend negativo.
  • Twitter, è un social network lanciato nel 2006 e con un primo debutto in borsa nel 2013, prevede un utilizzo istantaneo anche da dispositivo mobile. Anche il suddetto titolo, ha registrato nella giornata di ieri, una quotazione abbastanza stabile, con un prezzo di apertura di 15,81 e con un prezzo di chiusura di 15,80.

In conclusione, i prodotti tecnologici americani, presentano un forte interesse al momento su Wall Street e con quotazioni storiche come quelle di Facebook e Twitter e di nuovi esordi come quello di ieri di Snapchat, che vale la pena monitorare anche nella prossima sessione pomeridiana di Wall Street per nuovi investimenti online. 

Sul fronte sempre azionario e in attesa dell’apertura della Borsa americana, è poi importante anche considerare i primi risultati nella giornata delle Borse Europee e delle performance ad oggi raggiunte su Piazza Affari soprattutto da parte dei titoli bancari.

Per le analisi di oggi sulle Borse Europee e sui primi segnali nella mattinata a poche ore dalle principali aperture, clicca qui: Borse Europee negative nel fine settimana. Spread stabile sui 183 punti base.

plus500

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*