Sessione di metà settimana, i dati sui migliori asset

La sessione di metà settimana, registra un risultato positivo e molto interessante sul settore delle materie prime, con il petrolio che resta ancora su un buon range di 52 dollari. Confermati i risultati negativi del forex su Euro e Dollaro, con un range di 1,17, contro una prima ripresa del tasso di cambio tra Euro e Sterlina. Sull’azionario, invece, si registrano a pochi minuti dall’apertura dei mercati, trend in positivo soprattutto in ambito bancario. Tra i migliori titoli di oggi, Unicredit con apertura a 17,6225.

Petrolio ancora su range importanti sopra i 52 dollari

Sulla base degli importanti risultati registrati nella sessione di ieri su un nuovo range a 52 per il petrolio e in negativo i primi dati sul forex, passiamo a utili confronti rispetto ai principali dati di questa sessione di metà settimana.

Il petrolio, in particolare, conferma ancora questo risultato e nei primi dati della mattinata del 27 settembre 2017, segna range di 52,28.

Il settore delle materie prime, si presenta quindi interessante per valutare un nuovo investimento soprattutto partendo dalla conferma del petrolio a livelli superiori a 52,28. Presenti, anche altri importanti risultati nel settore delle materie prime e da valutare in un’ottica di investimento di metà settimana come:

  • Argento. Registra in questi minuti dei valori positivi di 16,835 e un trend in ripresa rispetto ad un primo calo presente rispetto al trend settimanale superiore ai 17,188.
  • Palladio. E’ in ripresa rispetto ai dati presenti nella precedente sessione. L’asset in questione, infatti, registra valori di 917,50.
  • Gas Naturale. Con trend in positivo, si presenta con valori in crescita rispetto alla precedente sessione di 3,024.

Segna ancora valori negativi sul settore delle materie prime, l’oro. Gli attuali range, in particolare, sono su 1292,73. E’ consigliabile in tal caso, concentrarsi su analisi grafiche intraday per studiare i prossimi sviluppi sul metallo prezioso e includerlo o escluderlo nei prossimi investimenti in piattaforma, forti comunque di un risultato più che positivo raggiunto ad oggi dal petrolio e di trend in crescita anche da parte di Argento, Palladio e Gas Naturale.

Euro e Dollaro in ribasso su nuovi valori di 1,17 sul mercato forex

Sul settore del forex le analisi di metà settimana mostrano un trend ancora in ribasso su Euro e Dollaro. I valori toccati in questi minuti della sessione del 27 settembre 2017, infatti, sono in negativo e su range di 1,1760 contro gli 1,18 della precedente sessione. In merito, sarà importante osservare graficamente le prossime reazioni di prezzo nel breve termine e i principali eventi macro della giornata. Sul Dollaro, ad esempio, sono previsti due importanti dati ad alta rilevanza nel pomeriggio come i principali ordinativi di beni durevoli e le scorte di petrolio greggio.mercati analisi

Trend in ripresa, invece, per quanto attiene il tasso di cambio tra Yen e Dollaro (su valori di 112,648) e di Euro e Sterlina (su valori di 0.8792).

Apertura su Piazza Affari positiva soprattutto per i titoli bancari

Metà settimana positiva per il settore azionario e con i primi dati della sessione appena aperta di Piazza Affari soprattutto in ambito bancario. Tra i migliori titoli, Unicredit con una apertura di 17,6225 seguita da Banca Generali con apertura a 28,458 e MedioBanca con apertura a 8,974. Piazza Affari positiva anche rispetto a prime aperture su:

  • Eni. Il titolo apre su 14,017 ed è relativamente in crescita rispetto ai primi dati settimanali su valori di 13,657.
  • Enel. Apertura su valori di 5,098 per il titolo in questione. Analisi grafiche, tuttavia, sono molto indicate per ulteriori valutazioni, poichè il titolo è molto volatile in settimana.
  • Salvatore Ferragamo Italia. Si classifica tra i migliori titoli di oggi 27 settembre 2017 rispetto alle prime aperture registrate su Piazza Affari.

In negativo, invece, titoli come Campari e De’Longhi. Tuttavia, essendo piccoli ribassi potrà essere utile osservarne graficamente i prossimi sviluppi al fine di valutare dove investire ad oggi in ambito azionario.

+500

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*