Sessione ancora positiva per l’Euro. Dati interessanti anche su azionariato e materie prime

Alla luce di importanti risultati segnati nella precedente sessione sul mercato del forex, non poteva mancare una analoga analisi per verificare se anche per questa giornata il trend positivo di Euro e Dollaro su valori di 1,09 è confermato. Attenzione come di consueto, anche verso le analisi live sui principali asset delle materie prime (con performance positive soprattutto sul Grano) e dell’azionariato (risultati ancora negativi sui principali titoli bancari).

Euro sul Dollaro ancora forte in questa nuova sessione della settimana

La notizia più importante sul mercato del forex della precedente sessione, è stata riportata qui: L’Euro positivo sul Dollaro, dati stabili anche nei confronti dello spread e ad oggi sarà ulteriormente confrontata per verificare se ci sono delle importanti conferme. Ebbene, il tasso di cambio Euro e Dollaro, ha toccato nella giornata di ieri 26 aprile 2017, un importante valore di 1,09 e ha segnato per tutta la sessione una ampia volatilità delle quotazioni. E’ interessante, inoltre, notare, come anche in questi primi minuti della mattinata del 27 aprile 2017, si ripeti nuovamente il medesimo risultato.

Trend positivo dell’Euro, anche nei confronti di altre importanti valute del mercato forex come Yen (tasso di cambio EUR/JPY su valori di 121,409). Rispetto ai dati del calendario economico forex di oggi 27 aprile 2017, invece, vi segnaliamo l’annuncio dei tassi di interesse sull’Euro nella tarda mattinata, un evento, come ben sappiamo importantissimo e ad alta volatilità sulla moneta Europea.

Spread stabile e analisi live sulle prime performance su Piazza Affari

Continuiamo il confronto con i dati della sessione di ieri rispetto allo spread e di come i titoli con le migliori performance della mattinata rispondono oggi. Sullo spread, c’è poco da aggiungere, poichè i valori restano ancora stabili e sotto la soglia dei 200 punti base. Rispetto ad un confronto con i titoli di Piazza Affari, invece, ecco quello che emerge dalle analisi live:

  • Salvatore Ferragamo. L’apertura nella precedente sessione era su valori di 28,296, mentre in questa nuova sessione l’apertura è su valori di 28,586. Da notare, come pur essendo un valore più alto il titolo registra in questi minuti un trend al ribasso sulle prime quotazioni della mattinata.
  • Autogrill. I valori di apertura passano dal range di ieri di 10,412 al range di oggi di 10,542. Anche in questa sessione, infatti, il trend del titolo citato è positivo.
  • Mediaset. Dal valore di apertura di 3,843 della precedente sessione, il titolo apre ad oggi su Piazza Affari con valori di 3,83. Il trend, al momento è negativo.
  • Leonardo-Finmeccanica. Da un prezzo di apertura nella precedente sessione di 14,566, il titolo apre oggi su Piazza Affari con un valore negativo di 14,612.

analisi mercati

Conferme rispetto ai confronti dei dati della precedente sessione anche per i titoli bancari con aperture negative per Intesa San Paolo (prezzo di apertura di oggi su 2,54 contro 2,57 della precedente sessione) Banca Generali (prezzo di apertura di oggi su 26,338 contro 26,512 di ieri) e di Unicredit (con un prezzo di apertura negativo ad oggi su Piazza Affari di 15,3775).

Materie prime stabili anche in questa sessione della settimana

Situazione stabile come nella precedente sessione anche per le materie prime con dati che nella prima mattinata del 27 aprile 2017 sono pari a:

  • Petrolio. 49,32 è il range che in questi minuti tocca tale asset e con un trend che pur essendo negativo si mantiene comunque sotto valori stabili e inferiori a 50.
  • Oro. Conferma il trend negativo della precedente sessione e anche in questa mattinata registra dati negativi e su un range di 1263,99.
  • Argento. Più significative le analisi su tale asset. Rispetto alla sessione di ieri, infatti, l’argento registra in questa mattinata delle performance negative.

Tra le migliori materie prime della mattinata, spazio per il Grano con performance positive e su un range in questi minuti di 408,12.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*