Petrolio e analisi su materie prime e forex, quali dati si registrano oggi?

Le analisi di mercati di oggi 03 ottobre 2018 sono dedicate al petrolio e ad un importante livello di prezzi raggiunto in queste prime sessioni del mese. Spazio anche per analisi più in generale sul settore delle materie e di altri utili settori per un investimento online come ad esempio il forex.

Analisi sul petrolio e sui più importanti range di prezzo raggiunti nelle ultime sessioni

Il petrolio, raggiunge e supera in questa sessione mattutina del 03 ottobre 2018, il range di 75.30 dollari.

Un dato, che si traduce come un importante livello di prezzi raggiunto dall’asset in questione e che ne aggiunge tali performance tra le migliori delle materie prime nel mese di Ottobre appena iniziato.

Per capire la portata di tale risultato sulle analisi di mercati, possiamo eseguire alcuni utili confronti sulle variazioni di prezzo attraversate dall’asset nelle ultime sessioni.

Andando indietro di un mese, notiamo un prezzo positivo e su range di 70 dollari.

Nelle sessioni di settembre, infatti, tale range è stato raggiunto diverse volte segnando un trend positivo e utile per un investimento online nel settore delle materie prime.

Nel fine mese, è poi stato raggiunto un nuovo livello di prezzi sempre al rialzo di 73 dollari e fino ad arrivare all’attuale trend positivo oltre i 75 dollari.

Le suddette analisi, tuttavia, sono da continuare anche nelle prossime sessioni del mese al fine di osservare nuove dinamiche di prezzo e di come il petrolio reagirà sul settore raggiungendo nel caso nuovi e più interessanti range di prezzi.

Analisi di mercati su materie prime e sui migliori asset di oggi

Il petrolio, è quindi una delle migliori materie prime della sessione in corso e da attente analisi grafiche da poter condurre su una piattaforma di trading professionale o con un conto demo gratuito, si può dedurre non solo questo importante risultato positivo. Si riscontrano, infatti, anche trend positivi da parte di:

  • Oro. Valori registrati in questa sessione mattutina del 03 ottobre 2018 di 1203.84 dollari. Il metallo prezioso, è un altro asset dalle migliori performance nel settore delle materie prime da poter valutare come investimento ad oggi oltre il petrolio.

    analisi di mercati
    Le analisi di mercati come materie prime mostrano ad oggi interessanti trend positivi
  • Gas Naturale. I primi dati dell’attuale sessione sono positivi e in particolare su range oltre i 3.168.
  • Rame. E’ un altro asset dalle performance positive in questa sessione del 03 ottobre 2018. I valori raggiunti ad oggi, sono al rialzo e su range di 2.8092.
  • Argento. Trend oltre i 14.726 e performance positive anche per questo asset del settore delle materie prime.

Il palladio, invece, è su valori in ribasso di 1041.75 e ciò ne richiede per il momento di continuarne solo analisi grafiche per studiarne i prossimi trend e nel caso aggiungerlo tra i prossimi investimenti online in caso di rialzi dei prezzi.

Analisi sul settore forex come ulteriore alternativa di investimento alle materie prime

Dal petrolio a in generale il settore delle materie prime, la sessione di oggi graficamente registra diversi risultati per un investimento online da valutare in piattaforma. In merito, abbiamo quindi valutato anche un ulteriore settore come il forex per aggiungerne delle alternative di investimento.

Tra i migliori asset presenti in queste prime analisi? Euro e Dollaro con trend positivi di 1.15806 seguito da Sterlina e Dollaro con performance positive di 1.30078. Bene anche Euro e Yen, con trend ad oggi di in crescita di 131.787. Accanto alle suddette analisi grafiche, ti ricordiamo l’importanza del calendario forex e dello studio degli eventi macro a maggiore rilevanza.

Per la sessione di oggi 03 ottobre 2018, tali eventi sono soprattutto sulla Sterlina con la pubblicazione dell’indice dei direttori di acquisto del settore dei servizi e sul Dollaro. In quest’ultimo caso, si tratta della pubblicazione nel pomeriggio dei dati sulla variazione dell’occupazione non agricola e dell’indice ISM non manifatturiero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*