Mercato forex, gli appuntamenti più importanti della settimana

Sessione di inizio settimana abbastanza stabile sul calendario forex. Eventi per lo più ad alta rilevanza riguardanti l’Euro e che analizzeremo con particolare attenzione come prima base delle analisi online sulle migliori valute forex. Seguiranno le analisi sugli appuntamenti più importanti della settimana a livello macro.

Dati macro abbastanza stabili ad inizio settimana sul mercato forex

Le analisi macro di inizio settimana sul mercato forex sono ad oggi abbastanza agevoli. Non sono previsti, infatti, particolari eventi ad alta rilevanza sulle principali valute e quelli più importanti, riguardano soprattutto l’Euro.

Nella tarda mattinata, saranno pubblicati i dati sull’indice IFO sulla fiducia delle aziende in Germania, mentre per le successive ore, non sono previsti altri dati ad alta rilevanza.

Se ne consiglia, una analisi diretta sul proprio calendario per seguire al meglio anche gli eventi macro minori e nel contempo confrontare graficamente cosa accade sul mercato forex.

I migliori tassi di cambio di questa mattinata del 25 marzo 2019? Ad esempio Euro e Dollaro con trend positivi di 1.13069, seguiti da Euro e Sterlina con valori in crescita di 0.85859.

In lieve ribasso, il tasso di cambio tra Euro e Yen con valori registrati in questa mattinata di 124.400.

In ribasso, pure il tasso di cambio tra Sterlina e Dollaro e in considerazione che ad oggi non sono previsti eventi ad alta rilevanza per nessuna delle due valute. Ciò ne sposta l’attenzione, almeno per l’analisi macro, direttamente alla sessione di domani.

Euro e Dollaro, le principali valute con importanti eventi macro a metà settimana

L’inizio settimana sui dati macro in calendario, parte abbastanza stabile sulla prima sessione del lunedì. Tuttavia, per individuare i migliori asset per un investimento sul mercato forex è buona norma allargare il discorso in un orizzonte temporale più ampio.

Già nella sessione di domani 26 marzo 2019, infatti, si attendono dati ad alta rilevanza sul Dollaro. Tra i principali, i permessi di costruzione rilasciati e il rapporto sulla fiducia dei consumatori americani.

analisi forex
L’analisi forex di meta settimana è soprattutto su Euro e Dollaro

L’Euro, invece, ritorna ad essere protagonista nella sessione di metà settimana con importanti dati ad alta rilevanza come il discorso del Presidente della BCE Mario Draghi.

La pubblicazione avverrà nella mattinata e sarà utile da confrontare graficamente nell’immediato rilascio delle prime parole di Draghi. Confronti grafici, che potrebbero essere utili pure nel pomeriggio per il tasso di cambio Euro e Dollaro all’atto della pubblicazione di dati ad alta rilevanza sul Dollaro come le scorte di petrolio greggio.

In virtù di una partenza in lieve ribasso del tasso di cambio tra Sterlina e Dollaro, si consiglia nella sessione pomeridiana di osservare anche il suddetto range. Da un lato l’assenza di dati ad alta rilevanza sulla valuta inglese e dall’altro i dati ad alta rilevanza sulla valuta americana, potrebbero segnare delle nuove reazioni grafiche proprio sul suddetto tasso di cambio.

Sessioni finali della settimana sul mercato forex, ancora Euro e Dollaro tra le principali valute protagoniste

Le ultime due sessioni settimanali, sono ancora una volta concentrate sul tasso di cambio tra Euro e Dollaro. Diversi dati macro, attendono entrambe le valute. In questo caso, uno strumento di filtro su un calendario forex, può aiutare nel segnare gli eventi più importanti e osservare al loro immediato rilascio se ci sono delle nuove e più interessanti variazioni grafiche.

Per la sessione del 28 marzo 2019, segnaliamo eventi a media rilevanza nella mattinata sull’Euro come l’IAPC spagnolo e l’asta dei Btp italiani con scadenza a 10 anni. Per il Dollaro, eventi ad alta rilevanza nel pomeriggio come il Pil trimestrale. Dati ad alta rilevanza sull’Euro per la sessione del 29 marzo 2019, sono sulla variazione della disoccupazione in Germania e sull’IPC annuale. Seguono nel primo pomeriggio, i dati sulle vendite di abitazioni americane.

+500

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*