Confronti del fine settimana sui migliori investimenti online

Sulla base di questo nuovo fine settimana, vogliamo porre attenzione rispetto ad un confronto su due importanti dati registrati in merito. Diversi sono i risultati, infatti, che hanno caratterizzato le ultime sessioni come il petrolio su range vicini a 50 dollari. Registrati anche risultati come Euro e Dollaro in ribasso dall’importante range di 1,20 e forte volatilità dei bitcoin. Non mancheranno, anche confronti rispetto alle prime aperture del fine settimana su Piazza Affari e ai migliori titoli della attuale sessione.

Petrolio supera i 50 dollari nel fine settimana sul settore delle materie prime

La sessione di ieri 14 settembre 2017, era partita con un risultato molto interessante sul petrolio in risalita e migliore asset delle materie prime.

I valori registrati, infatti, erano sui 49 dollari e in crescita già a partire dalla prima sessione mattutina. Il nuovo range di 50 dollari, poi, non è tardato ad arrivare nel primo pomeriggio con il massimo della giornata a 50,73.

E’ interessante, quindi, osservare come il suddetto risultato si replichi anche nell’ultima sessione settimanale offrendo ulteriori spunti di investimento sul petrolio. Sempre in questo fine settimana, si registrano trend positivi e utili da considerare per investimenti online anche su Oro (con valori positivi di 1330,34) e Palladio (con valori positivi di 925,12).

Forex e criptovalute, come si sviluppano su questo nuovo fine settimana?

Confronti di fine settimana anche su settori alternativi e rispetto a quanto accaduto su forex e cripto, con le analisi sui migliori settori di metà settimana. L’Euro e il Dollaro, infatti, erano ben saldi su valori di 1,20 nonostante diversi e importanti eventi macro in programma a media rilevanza.

analisi settimana

Ad oggi 15 settembre 2017, la situazione è in parte cambiata con valori registrati di 1,1923. Tuttavia, il trend ancora positivo su Euro e Dollaro, è ancora presente e merita di essere analizzato con dettagli grafici per eventuali nuove aperture di posizioni in piattaforma. In ambito forex e sui principali dati di fine settimana, è da notare anche un trend al rialzo da parte del tasso di cambio tra Sterlina e Dollaro su 1,3422 (solo nella sessione di ieri il trend era su valori di 1,32). Interessante anche l’attuale valore del tasso di cambio tra Euro e Yen su 123,042 (contro valori della precedente sessione di 131,259).

Attenzione  ai dati sulle criptovalute e in particolare dei bitcoin. Se a metà settimana i valori toccati erano superiori ai 4200 dollari, ad oggi il trend è in ribasso e con valori di 3200 dollari. Tuttavia, il bitcoin non è nuovo a questi fenomeni, essendo un asset molto volatile e con rapide variazioni di prezzo. Analisi grafiche più specifiche sono importanti in tal senso per studiare le prossime evoluzioni di trend. In questo modo si potrà inserire un nuovo ordine non appena si ritorneranno su valori più che positivi su una delle migliori e più popolari criptovalute dell’estate.

Come apre Piazza Affari in questo fine settimana?

Agli importanti risultati appena citati sul fine settimana, ecco anche i primi dati di apertura su Piazza Affari della sessione del 15 settembre 2017. Enel, apre con valori di 5,139 seguita da De’ Longhi con valori di 26,092. Entrambi i titoli, si presentano in positivo e utili da poter essere considerati per nuovi investimenti su Piazza Affari in questo fine settimana.

Anche i titoli bancari aprono su Piazza Affari con performance abbastanza stabili e tali da essere considerati per nuove valutazioni di investimento in questo nuovo fine settimana. Tra i principali titoli al riguardo, Unicredit con trend in lieve ribasso di 17,6775, Ubi banca con valori in lieve ribasso di 4.008 in apertura e di Gruppo Bper con una prima apertura su 4,732. Tutti i titoli citati sono in lieve ribasso, motivo per cui analisi grafiche ulteriori possono essere indicate per investire in prossimità di nuovi rialzi del fine settimana.

+500

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*