Come investire in questo ultimo fine settimana di Marzo?

Le analisi dell’ultimo fine settimana di Marzo 2017, mostrano una situazione abbastanza stabile nei principali mercati finanziari e di una quotazione nelle materie prime sul petrolio che resta in un range di 50. L’attenzione sul mercato forex, resta invece confermata ancora una volta per la Sterlina a seguito della richiesta formale da parte del Regno Unito dell’articolo 50 del Trattato di Lisbona sull’uscita volontaria di un Paese Membro dall’Unione Europea a seguito della importante votazione in referendum Brexit.

Cosa è accaduto nell’ultima sessione finanziaria?

Le analisi della sessione di giovedì sui mercati finanziari, terminano con una chiusura positiva da parte di Piazza Affari e di uno spread che si ferma sui 181 punti base. Inoltre, il titolo bancario dell’Unicredit, ha presentato una forte volatilità della giornata tale da essere valutato come primo elemento di apertura dell’ultima sessione della settimana.

Quotazione stabile del petrolio su un range di 50, che pone attenzione per le analisi di questo fine settimana nel capire se investire o meno in tale settore in base ad un buon broker del settore. Essendo un bene di uso comune e oggetto di molte transazioni da parte dei trader, potrebbe essere anche utile un maggiore confronto tra gli stessi. Tra i migliori servizi che spingono verso logiche social tra gli utenti e piattaforme all’avanguardia sotto il profilo social, ti consigliamo una lettura della Recensione Etoro.

Per questo fine settimana, l’attenzione è anche verso il mercato del forex e sulla Sterlina, poichè si cominciano a delineare dei primi effetti rispetto al primo atto ufficiale da parte della premier inglese May di adesione all’articolo 50 del Trattato di Lisbona di uscita volontaria di un paese membro dall’Unione Europea. In particolare, nella precedente sessione, la quotazione della Sterlina sul Dollaro si è assestata su un range di 1,24.

Sterlina, come sono le prime analisi live di oggi 31 marzo 2017?

Continuiamo con le analisi live di oggi 31 marzo 2017 sul mercato forex e sulla Sterlina, considerando che per questa mattinata è prevista anche la pubblicazione nel calendario economico di un evento ad alta rilevanza come i dati del Pil. Ebbene, la quotazione della Sterlina sul Dollaro, è al momento al ribasso e in un range di 1,2456, mentre la quotazione dell’Euro sulla Sterlina è in rialzo e in un range di 0,8575 (da notare, tra l’altro, come invece la quotazione di Euro e Dollaro sia in questi minuti in ribasso).Analisi live mercati

Rispetto al settore delle materie prime e dell’asset più interessante della settimana, è da notare come il Petrolio registri in questi minuti dei valori negativi su 50,24.

Analisi live su Piazza Affari dell’ultimo fine settimana di Marzo 2017

Concludiamo le nostre analisi del fine settimana, con uno spread che ad oggi 31 marzo 2017 apre su valori in rialzo rispetto alla precedente sessione. E di un titolo come Unicredit che si mantiene ancora molto volatile su Piazza Affari. Il suddetto titolo bancario, infatti, ha chiuso nella sessione di ieri su valori di 14,29 e in questo nuovo avvio, apre su valori di 14,1725 (da notare, aperture positive nel fine settimana dei principali titoli bancari e di cui vi consigliamo di eseguire analisi live). Altri importanti titoli nella giornata di oggi su Piazza Affari?

  • Eni, che passa da un prezzo di chiusura della precedente sessione di 15,3379 ad un nuovo prezzo di apertura di 15,292, mantendosi al momento su valori ancora costanti.
  • Enel. Passa da un prezzo di chiusura di 4,361 ad un prezzo di apertura di 4,344, mantenendosi anch’essa su valori costanti.
  • Salvatore Ferragamo. Da un prezzo di chiusura nella sessione di ieri di 28,035, registra in questo nuovo avvio su Piazza Affari un valore di 27,016.
  • Campari. Apertura positiva anche per il suddetto titolo che tocca un range positivo di 10,595 e registra anche in questi minuti un trend positivo. Il suo prezzo di chiusura, era di 10,515.

+500

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*