“Problemi durante la notte”: succedeva al GF Vip, la confessione preoccupante di un concorrente

Un concorrente del GF Vip confessa quale sia il problema principale nella Casa, svelati dei retroscena da brividi

Nell’edizione del GF Vip di quest’anno non sono stati pochi i problemi. Alfonso Signorini si è trovato a fronteggiare situazioni difficili da digerire: bullismo nei confronti di Marco Bellavia in primis, ma non per mettere in secondo piano il bullismo fatto anche su Nikita da parte di Elenoire Ferruzzi e tanti altri concorrenti. Insomma, il conduttore del reality si è trovato a fronteggiare una situazione non facile, trovandosi costretto a squalificare diversi nomi.

Signorini-GF-Vip
Signorini-GF-Vip (Mediaset infinity)

Dopo l’uscita di Marco Bellavia, i telespettatori si sono chiesti spesso cosa fosse successo all’interno della Casa da averlo fatto stare così male. Bellavia ha deciso di raccontarsi a Verissimo, spiegando a Silvia Toffanin di non voler dare in alcun modo la colpa ai coinquilini, bensì al suo stato d’animo. Dopo aver scagionato dalla colpa i concorrenti, Marco ha deciso di dire di più sulle cause che l’hanno portato a scegliere l’abbandono del reality.

Marco Bellavia si sfoga sul GF Vip: rivelato ciò che lo ha portato a lasciare il programma prima del tempo

Marco Bellavia
Marco Bellavia (Mediaset Infinity)

Il problema principale che ha portato Marco a lasciare il programma prima del tempo sembra essere stato legato al sonno e in generale alla gestione delle ore notturne. Bellavia infatti ha spiegato di aver avuto problemi con il regolamento del sonno e il fatto di non avere un orologio non gli ha permesso di regolarsi con le ore del giorno e della notte. Questo squilibrio lo ha riportato psicologicamente nello stato emotivo vissuto nel 2010, quando si lasciò con la sua compagna: in quel frangente per via del dolore, Marco non riuscì più a distinguere tra passato, presente e futuro.

La partecipazione al GF Vip, quindi, non è stata un’esperienza positiva per l’ex conduttore, ma non per colpa degli autori o dei coinquilini, il problema era con se stesso e con la gestione della sua emotività: probabilmente già instabile prima di entrare, la Casa è riuscita a dargli il colpo di grazia. Adesso Marco si sta facendo seguire e ha il sostegno di suo figlio a casa, la situazione quindi si è ristabilizzata, eppure il pubblico è ancora preoccupato per il suo stato.