Gianluca Vacchi non bada a spese: il compleanno della figlia è esagerato

Gianluca Vacchi non ha davvero badato a spese, il noto imprenditore e influencer ha festeggiato la figlia Blue Jerusalema con una festa di compleanno davvero esclusiva.

Il noto imprenditore e influencer italiano proprio in queste ore è finito al centro dell’attenzione per un festeggiamento davvero importante, ovvero quello della sua piccola Blue Jerusalema, la figlia di due anni, nata dal grande amore con la moglie Sharon.

Gianluca Vacchi
Gianluca Vacchi, foto fonte Raiplay

La piccola ha festeggiato i due anni con tanto di dediche social da parte dei genitori, eppure quello che è stato davvero impossibile da non notare è la maestosità della festa. Pare infatti che il noto imprenditore, innamorato della sua piccola, non abbia davvero badato a spese.

Entriamo però nel particolare e scopriamo a quanto ammonta la cifra spesa proprio per il compleanno: stiamo parlando di un costo finale da vero capogiro.

Gianluca Vacchi compleanno sfarzoso per la figlia: ecco le cifre

Gianluca Vacchi e Sharon, foto fonte Instagram

Gianluca Vacchi questa volta si è reso protagonista di una cosa davvero diversa dal solito ma nel pieno del suo stile: pare infatti che il noto imprenditore per la festa di compleanno della figlia, che ha compiuto due anni, abbia speso una cifra che ammonta ai due milioni di euro solo per la kebbaberia chic che ha curato il catering.

A questo poi bisogna aggiungere gli organizzatori di eventi, la ditta dei fuochi di artificio, i dolci e i fiori: insomma davvero delle cifre altissime che hanno lasciato anche tutto il mondo del web senza parole.

“Happy birthday Princess, thanks for the best 2 years of my life. Ovvero, Buon compleanno, principessa, grazie per i due anni migliori della mia vita.” sono queste le parole che il dolcissimo papà ha dedicato alla sua piccola in questo giorno speciale, auguri a cui ha fatto coro anche sua madre Sharon, che sempre su social ha scritto:I nostri cuori sono pieni di amore e gratitudine. Blu si è goduta ogni secondo”.