Si nascondono nel letto e vengono scambiate per zanzare: terrore nelle notti autunnali | Controlla le federe

Erano scomparse e ora sono tornate: pungono durante la notte ma non sono zanzare, terrore sul web dopo varie segnalazioni

Invasione di segnalazioni, soprattutto negli alberghi di Roma. Pungono nella notte e a volte mandano addirittura in shock anafilattico. Le punture assomigliano a quelle di zanzara ma difficilmente prudono, sono più che altro grosse bolle rosse che compaiono sugli arti, in generale nelle zone più scoperte. A lanciare l’allarme dopo decine e decine di segnalazioni è la Zucchet, storica azienda romana di disinfestazioni.

cimici-dei-letti
Cimici-dei-letti (Pixabay)

Le segnalazioni parlavano di zanzare, o di insetti che pungevano durante il sonno, in realtà, spiega l’azienda, la situazione è fuori controllo ma non si tratta di zanzare. Parliamo infatti delle cimici dei letti. Sono tornate ad infestare i condomini romani, ma in generale si possono trovare in tutti gli hotel e nelle case degli studenti che vengono affittate continuamente a persone nuove. Erano quasi scomparse, dopo dieci anni sono tornate ad annidarsi nei battiscopa e nelle pieghe dei materassi. Il problema è che sono animali che si nutrono del sangue e hanno una capacità incredibile nel riprodursi: una femmina riesce a deporre fino a 500 uova.

Le cimici dei letti tornano ad invadere le città: boom di segnalazioni, attenzione ai materassi e ai morsi sulla pelle

cimici-dei-letti
Cimici-dei-letti (Zucchet)

“Le punture sono spesso scambiate per quelle delle zanzare, ma questi insetti sono più pericolosi e aggressivi” spiega la Zucchet, “una volta si trovavano nelle trincee – racconta l’azienda al giornalista di Leggo – adesso dopo anni riceviamo decine di segnalazioni alla settimana, gli habitat preferiti sono gli alberghi, spesso si annidano anche nelle valigie dei turisti”.

In realtà non sono insetti pericolosi ma creano dei rash cutanei molto forti, nei casi di allergie gravi possono causare anche shock anafilattico. Per disinfestare non è facile: le uova possono essere uccise solo con un generatore di vapore secco a 180°. Bisogna stare quindi attenti a controllare materassi, federe, e battiscopa intorno al letto: sono degli animaletti di circa 2 mm, possono essere visti a occhio nudo.