Qui era solo un bambino, oggi è una delle più grandi stelle della TV italiana

Riconoscete il bambino in foto? In realtà non è cambiato poi molto e potreste intuire tutti di chi si tratta… ma vediamo di darvi qualche consiglio

È nato il 13 marzo 1961 a Firenze ed è uno dei volti più popolari del piccolo schermo italiano. Da giovane aveva iniziato a lavorare in banca, si licenziò all’improvviso per poter seguire il suo sogno. Ha così iniziato la sua ricerca di un aggancio per iniziare a lavorare in radio e in tv. Il suo papà è morto quando lui aveva solo 18 mesi, per via di un raro tumore ai polmoni.

Carlo Conti da piccolo
Carlo Conti da piccolo

A Oggi aveva raccontato: “Ho pensato che se questa cosa fosse successa 50 anni fa, mi sarei trovato in una situazione difficile: mia mamma era sola, perché mio babbo è morto quando avevo 18 mesi, e vivevamo in un piccolo bilocale in affitto”. Oggi lo conosciamo per trasmissioni come L’Eredità, Tale e Quale Show, La Corrida e Top 10. Avete capito di chi si tratta?

Carlo Conti ha un passato particolare, ad oggi però è uno dei volti più grandi della tv italiana

Carlo Conti (Ansafoto)
Carlo Conti (Ansafoto)

L’avrete sicuramente già riconosciuto, parliamo del conduttore Carlo Conti. Un passato particolare quello della star televisiva. Un giorno la madre gli ha fatto trovare delle sigarette sul frigo, dicendogli: “Prima che lo facciano gli amici, ho pensato di farti provare io. Sappi però che il tuo babbo con il fumo c’è morto”. Dopo quella prima sigaretta non ha mai più fumato, come spiegò al Corriere della Sera.

Carlo Conti da giovane, dopo il diploma di ragioneria, aveva iniziato a lavorare in banca, nel 1986 però molla tutto e si dimette e inizia a fare radio. Poi arriva anche la tv e il grande successo. Essere diventato papà in età avanzata, a 53 anni, gli ha permesso di affrontare questa esperienza in modo più maturo e consapevole e di godersi appieno suo figlio.

Classe 1972, sua moglie sappiamo che ha conosciuto Conti dietro le quinte di Domenica In, dove lei lavorava come costumista. Nella sua biografia, il conduttore racconta che Francesca è riuscita a guarirlo dalla ‘dongiovannite’ da quando è entrata nella sua vita le sue priorità sono cambiate.

In merito agli sfottà a cui è sempre sottoposto, un giorno Carlo ha dichiarato: “Diventavo anche da piccolo talmente scuro che un giorno, avrò avuto cinque o sei anni, una signora incontrandoci chiese a mia madre: ‘Che carino codesto figliolo, l’ha adottato? Si vede che arriva dall’Africa‘. E io, risentito: ‘O signora! Guardi che sono fiorentino purosangue!”. Ci scherza su, Carlo Conti, sul colore della sua pelle, ma in realtà gli italiani sono stati molto spesso razzisti nei suoi confronti, prendendolo in giro per il fatto che sia ‘abbronzato’.