Sterlina e Dollaro in ribasso. Trend ancora positivo per il petrolio

Confrontiamo i nuovi risultati forex dopo un primo avvio stabile e in lieve ribasso da parte dei principali tassi di cambio. Nelle analisi odierne, inoltre, osserveremo le varie dinamiche di prezzo dei più importanti asset del settore delle materie prime, delle criptovalute e dell’azionario.

Sterlina e Dollaro in ribasso graficamente. Si attendono a metà settimana importanti dati macro sulla valuta inglese

Per un primo riferimento a come è iniziata la settimana forex e ai trend prevalenti, ti invitiamo alla seguente lettura: Valori registrati sul forex in avvio e analisi macro settimanali.

Tra i risultati più importanti emersi e che confronteremo nelle analisi di oggi 09 ottobre 2018, Sterlina e Dollaro ed Euro e Dollaro.

Il primo tasso di cambio, sarà grande protagonista a metà settimana con eventi ad alta rilevanza sulla Sterlina, mentre a livello grafico partiva con valori stabili e in lieve ribasso di 1,3098.

All’indomani, il tasso è ancora in ribasso su valori di 1.3078 che ne impongono ulteriori valutazioni su una piattaforma di trading per seguirne i prossimi trend prima della pubblicazione di importanti eventi macro a metà settimana.

Il secondo tasso di cambio, invece, passa da valori di inizio settimana di 1.15048 a valori in ribasso di 1.1475.

Anche in questo caso, potrebbe essere utile continuare le analisi macro e grafiche per valutarne prossimi sviluppi e investimenti sul mercato forex.

Materie prime con diversi trend in positivo. Petrolio, tra i migliori asset

Situazione diversa e con vari trend al rialzo, per quanto ritiene il settore delle materie prime.

Il petrolio, registra valori in crescita di 74.74 dollari e si conferma come migliore materia prima della sessione mattutina del 09 ottobre 2018.

In crescita anche le seguenti quotazioni del settore:

principali dati
Materie prime tra i principali dati con le migliori performance di oggi 09 ottobre 2018
  • Oro. Valori positivi di 1189.55 in questi primi dati mattutini e da poter aggiungere alle analisi principali da poter eseguire graficamente nel settore delle materie prime per sceglierne i migliori asset.
  • Argento. In rialzo su valori di 14.392, è un ulteriore asset da aggiungere alle analisi grafiche di oggi sul settore delle materie prime.
  • Gas Naturale. In positivo, l’asset è quotato su valori interessanti di 3.283 nella sessione in corso.

Sull’azionario, si registrano ad oggi dei trend al rialzo soprattutto sul settore bancario. Tra i migliori. Unicredit con un prezzo di apertura nella sessione del 09 ottobre 2018 di 12.0465 e Gruppo Bper con prezzo di apertura positivo di 3.611.

Criptovalute stabili ad eccezione del bitcoin cash

Sul settore delle criptovalute, si presentano ad oggi delle quotazioni abbastanza stabili e da valutare con molta attenzione nel breve termine e con il supporto di un buona piattaforma di trading. L’ethereum, tra i migliori asset di questa sessione mattutina con valori di 228.32 dollari.

Segue il Bitcoin con valori stabili e in lieve ribasso di 6639 dollari. Tra le analisi odierne, è anche da evidenziare una forte volatilità registra da parte del bitcoin cash. Tali valori, sono in ribasso di 521.36 contro il trend delle precedenti sessioni su valori oltre i 529 dollari. Ciò che ne richiede ulteriori analisi e una pratica da parte del trader sulle varie dinamiche di prezzo attraversate dall’asset digitale.

A tal riguardo, ti consigliamo l’ausilio di un importante strumento come il conto demo per la pratica sugli strumenti grafici disponibili in piattaforma per analizzare uno degli asset più volatili del suddetto settore. Tale conto, tra l’altro, è disponibile in modo gratuito sui migliori broker di trading online come Markets.com e sono molto utili anche per confrontare i principali risultati di questa sessione mattutina del 09 ottobre 2018, con attenzione al petrolio (migliore asset del settore delle materie prime) e di Sterlina e Dollaro (su valori stabili e in attesa di prossime pubblicazioni macro a metà settimana).

 

Plus500

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*