Ribassi forex ad inizio settimana. Ecco le prime analisi online evidenziate

Settimana forex in lievissimo ribasso per le prime quotazioni della giornata. Una buona opportunità, per concentrarsi su analisi grafiche online sui principali tassi di cambio e osservarne vari aspetti della variazione grafica ed eventuale trend prevalente. In questa fase, inoltre, è utile anche una analisi macro completa dei più importanti eventi della settimana come un nuovo discorso del Presidente della BCE.

Euro e Dollaro su valori sotto 1,16 nella nuova settimana forex

Tra le principali partenze in lieve ribasso sul mercato forex, Euro e Dollaro con trend registrati in questa sessione del 18 giugno 2018 di 1.1591.

Nella precedente sessione del fine settimana, si erano già manifestati dei primi ribassi e che, ad un range prevalente di 1,16, hanno poi portato a questo primo risultato settimanale.

Soffermandoci con analisi grafiche nel breve termine, tuttavia, ne notiamo come si tratti di piccoli ribassi che monitorandoli online possono essere di immediato studio per capirne i trend maggiori e nel caso investimento in questo inizio settimana sul forex.

Attenzione anche alle prime analisi macro della settimana e ad eventi a media rilevanza presenti in questa sessione del 18 giugno 2018 come il saldo della bilancia commerciale italiana (in pubblicazione in questa tarda mattinata) e l’asta di alcuni titoli americani nel pomeriggio.

Inoltre, per questa serata è previsto un nuovo e importante discorso di Mario Draghi che potrebbe portare a reazioni più decise del tasso di cambio Euro e Dollaro su valori al rialzo o al ribasso.

Anche la Sterlina è in ribasso sui primi dati forex della settimana

I primi dati settimanali sul mercato forex sono in lievissimo ribasso anche su Sterlina e Dollaro, con valori registrati ad oggi di 1.3270.

Euro e Sterlina, registra un ribasso analogo sulle prime quotazioni settimanali e su valori di 0.8753. Utile come quanto analizzato in ambito di Euro e Dollaro, di continuare con analisi grafiche online nel breve periodo e capirne principali trend di prezzo.

forex mercato
Primi dati forex della settimana in ribasso anche per la Sterlina e lo Yen

Soprattutto in questa serata e in prossimità del nuovo discorso di Mario Draghi, è importante osservare come reagiranno i tassi di cambio su Euro e Sterlina e se inserire questi ultimi in un nuovo investimento forex.

Sempre in questa sessione del 18 giugno 2018, è da considerare la recente pubblicazione di dati sull’economia Giapponese come quelli sulle esportazioni, sulle importazioni e sulla bilancia commerciale.

Prime reazioni grafiche? Euro e Yen si continua a mantenere su valori in lieve ribasso ma ancora stabili rispetto ai valori registrati nella precedente settimana. Stesso discorso per Dollaro e Yen su piccole variazioni in ribasso di 110.470.

Eventi in programma nella settimana, ecco i più importanti

Concludiamo le nostre analisi sulla partenza forex, con un riepilogo dei vari eventi in programma sulla settimana e con una attenzione soprattutto su Euro e Dollaro.

Da un primo evento macro molto importante nella giornata di oggi come il discorso di questa sera di Mario Draghi, si attendono anche dati su:

  • Permessi di costruzione rilasciati USA. Uno dei primissimi eventi ad alta rilevanza sul Dollaro e con pubblicazione nella sessione mattutina del 19 giugno 2018.
  • Discorso del Presidente della Fed per la sessione pomeridiana del 20 giugno 2018. Un dato molto utile per osservare nuove reazioni del Dollaro sul mercato forex.
  • Dati sulle scorte di petrolio greggio. Evento sempre ad alta rilevanza sul Dollaro e previsto per la sessione pomeridiana del 20 giugno 2018.
  • Decisione sui tassi di interesse inglesi per la sessione pomeridiana del 21 giugno 2018. E’ un valore ad alta rilevanza sulla Sterlina da osservare con attenzione anche graficamente.

Per la sessione del 22 giugno 2018, infine, si attendono importanti evento macro sull’Euro e sul Dollaro. Si tratta dell’indice dei direttori di acquisto del settore manifatturiero sulla zona Euro e sulla zona Americana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*