Quotazione dell’ oro sempre più in ribasso nella settimana

Le materie prime continuano a registrare delle forti volatilità di prezzo, forse in parte ancora spinti dall’effetto Trump e dai primi giorni di governo del nuovo Presidente Americano. Il petrolio, è tra le materie prime a poter tenere sotto osservazione e in virtù di quotazioni che sembrano confermare anche per questa giornata una situazione di ribasso. Altra importante materia prima da poter visionare per nuove opportunità di mercato, è l’oro e di come lo stesso registri delle variazioni in negativo molto veloci e ideali per investimenti sul trading veloce delle opzioni a 60 secondi rispetto ad operazioni di compravendita sui CFD.

Avvenimenti che potrebbero aver influenzato le quotazioni presenti e passate dell’oro

oro tradingRispetto alla scelta di trading veloce sulle opzioni binarie, è da considerare due aspetti come gli avvenimenti più importanti che possono influenzare le quotazioni presenti dell’oro e analisi live che dimostrano variazioni veloci del prezzo nel breve termine.

Prima di analizzare le ultime quotazioni dell’oro, è opportuno alcune precisazioni rispetto ad importanti avvenimenti che in parte potrebbero averne condizionato le principali quotazioni. L’elezione di Trump a nuove Presidente americano e prime decisioni da parte della May per dare atto alla Brexit e alla formale uscita del Regno Unito dall’Unione Europea, avevano inizialmente portato verso importanti rialzi delle quotazioni dell’oro. Ad oggi, invece, la situazione sembra essere in parte capovolta e con ribassi registrati in questi giorni da parte di un bene rifugio importante come l’oro.

Tra i nuovi eventi che potrebbero incidere sull’attuale calo dell’oro? Ad esempio, la risposta del Dollaro Americano sul mercato forex e che oltre prime aspettative iniziali, presenta dei valori ancora stabili rispetto anche ad un’attuale scambio sull’Euro. Inoltre, i principali mercati finanziari stanno reagendo in positivo rispetto ai primi giorni del governo Trump con record storico per l’indice di Dow Jones e di buone performance da parte delle principali Borse Europee (compresa Piazza Affari).

Un confronto in tempo reale delle ultime prestazioni dell’oro

Un confronto in tempo reale tra le prestazioni della giornata di ieri e dei primi risultati di oggi, può essere utile per osservare sul campo le quotazioni dell’oro e di una situazione di ribasso dei prezzi:

  • Sessione mattutina dell’oro per la giornata del 25 gennaio 2017, con quotazione di 1,202 (nella sessione precedente i valori erano su 1,208).
  • Sessione pomeridiana dell’oro sempre per la giornata del 25 gennaio con quotazione di 1,198.
  • Sessione mattutina dell’oro con rilevazione attorno alle nove della giornata di oggi 26 gennaio 2017 con quotazione di 1,196,08.
  • Sessione ancora mattutina con rilevazione attorno alle 11 di oggi, con quotazione di 1,195, 76.
  • Sessione con rilevazione attorno alle 13 di oggi con quotazione di 1192,04.

Da notare come la quotazione dell’oro nella rilevazione dei dati di appena due giorni presenti un forte ribasso da valutare prima di aprire nuove operazioni di compravendita sui CFD. Tuttavia, la forte volatilità di prezzo registrata in queste ore dall’oro, potrebbe portare il trader a valutare come conveniente anche operazioni di trading rispetto ad uno strumento alternativo ai CFD come le opzioni binarie e su tipologie come le opzioni a 60 secondi con previsioni di nuovi ribassi dei prezzi dell’oro nel breve termine.

Da menzionare per un completo confronto rispetto al settore, anche di quanto registrato dal petrolio e le materie prime, quotazioni in ribasso a metà settimana. Il prezzo del petrolio, infatti, sembra confermare la tendenza della settimana di ribassi dei prezzi e ad oggi il prezzo del WTI del petrolio è scambiato su valori di 52,98. Anche in questo caso, è da notare, però, una forte volatilità dei prezzi anche per il petrolio e che potrebbe rendere interessante preferire ad operazioni di compravendita sui CFD, operazioni sulle opzioni binarie e con tipologie di trading veloce e di nuovi ribassi dei prezzi nel breve termine.

+500

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*