Quali sono i migliori asset della prima settimana di Luglio?

All’indomani di alcuni interessanti risultati sul mercato forex nella sessione di inizio settimana come il range a 1,14 toccato dal tasso di cambio tra Euro e Dollaro, confrontiamone i nuovi dati nella sessione del 04 luglio 2017. Inoltre, analizzeremo anche i primi risultati della giornata sui migliori asset di materie prime come Oro e Palladio e azionario come Poste Italiane, Mediaset e Generali, oltre che titoli bancari come Unicredit e Ubi banca.

Mercato forex, confermati i risultati di inizio settimana?

Dal mercato forex le analisi grafiche e macro di inizio settimana, i dati più significativi erano stati raggiunti da Euro e Dollaro con un range superiore a 1,14 nella prima sessione di Luglio 2017.

All’indomani di questo importante dato, il tasso di cambio citato rappresenta ancora una buona opportunità per investire sul mercato forex, anche se è da notare come sia presente un ribasso delle sue quotazioni e con attuali valori su un range di 1,1353.

Di conseguenza, un supporto grafico per visualizzare le prossime volatilità di Euro e Dollaro o in generale di tutte le principali valute forex è importante per analizzare il mercato e decidere su quali asset puntare in questa sessione del 04 luglio 2017. Rispetto alle quotazioni delle altre valute forex con un confronto rispetto alla precedente sessione, è da evidenziare soprattutto l’attuale trend positivo toccato dal tasso di cambio tra Sterlina e Dollaro.

Materie prime, ecco gli asset migliori della prima settimana di Luglio

Da una prima panoramica sul mercato forex e dai primi risultati della mattinata più importanti, passiamo ad un altro settore molto interessante come quello delle materie prime. Nella sessione mattutina del 04 luglio 2017, infatti, sono presenti diversi risultati da analizzare per un potenziale investimento come:

  • Oro. In positivo le prime quotazioni della mattinata di uno dei metalli preziosi più negoziati sulle materie prime e con un buon avvio anche in questo inizio di settimana.
  • Argento. Altro illustre metallo prezioso, presenta rispetto alle prime rilevazioni della mattinata dei risultati abbastanza stabili per valutarli in vista di un nuovo investimento online.
  • Palladio. Trend positivo anche per la suddetta materia prima e da poter analizzare per un potenziale investimento online nel settore.

Tra i principali risultati della sessione odieanalisi mercatirna, è da evidenziare anche un trend al momento negativo toccato dal petrolio. L’asset, tuttavia, è comunque volatile rendendone utile ulteriori valutazioni grafiche prima di decidere se investire o meno su tale asset.

Azionario, i dati della prima settimana di Luglio

La prima settimana di Luglio su Piazza Affari presenta risultati interessanti soprattutto provenienti dal settore bancario. Ad esempio, l’Unicredit ha aperto nella sessione di ieri su valori di 16,5675 e ad oggi 04 luglio 2017, apre ancora in positivo su nuovi valori di 17,0425. Analogo andamento anche per il titolo di Ubi banca che passa da un prezzo di apertura nella precedente sessione di 3,802 ad un nuovo prezzo di apertura nella attuale sessione di 3,926. Dati interessanti all’apertura odierna su Piazza Affari anche da parte di titoli non bancari come:

  • Poste Italiane. Su un range positivo di 6,03, il titolo citato presenta delle quotazioni interessanti per investire in ambito azionario in alternativa ai titoli bancari.
  • Mediaset. Range positivo per il suddetto titolo con un prezzo di apertura su Piazza Affari in questa mattina di 3,415 e prezzi altrettanto positivi anche nelle successive quotazioni.
  • Generali. Valori abbastanza stabili per il titolo assicurativo da valutare soprattutto graficamente per formazioni di nuovi trend e per eventuali investimenti sull’azionario ad oggi.

Da evidenziare su Piazza Affari, anche la presenza di alcuni importanti titoli con una apertura negativa in questa mattinata e da monitorare graficamente per eventuali cambiamenti di prezzo tali da inserire un nuovo ordine in merito. In particolare, tra i titoli citati ritroviamo Campari, De’ Longhi e Mediaset.

+500

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*