Petrolio, cambi Dollaro e cripto, tra i migliori risultati di metà settimana

Il petrolio ritorna su un trend positivo e segna uno dei migliori risultati sulle materie prime della sessione odierna. In ambito forex, sono i tassi di cambio tra Euro e Dollaro e Sterlina e Dollaro a registrare buone performance della mattinata seguiti da criptovalute come Bitcoin, Ethereum e Dash.

Materie prime e ripresa del petrolio su interessanti trend positivi

Nella sessione del 15 novembre 2017, il petrolio raggiunge un trend positivo di 55 dollari.

Un risultato che segna una prima ripresa della materia prima rispetto alla partenza settimanale su 56,68 e un andamento molto volatile nelle successive quotazioni.

Analisi grafiche nel breve termine, sono molto indicate in questa fase per analizzare le prossime reazioni del petrolio e aprire contestualmente un nuovo ordine di investimento.

Restando nell’ambito delle materie prime e dei risultati più interessanti da analizzare sotto il profilo grafico è da menzionare anche l’Oro con un trend di 1282.25. La quotazione in mattinata, infatti, è positiva è in crescita rispetto ai valori di partenza della settimana su range di 1276.

Settore forex, ecco i tassi di cambio più interessanti della sessione di metà mese

Sul settore le forex, la sessione del 15 novembre è caratterizzata soprattutto da un ritorno del tasso di cambio Euro e Dollaro su range positivi di 1.1804.

A inizio settimana, infatti, il suddetto tasso di cambio era su valori molto più bassi su 1,16. Come di consueto, sarà importante porre attenzione al profilo grafico nel breve termine e nuove reazioni di prezzo. Inoltre, è importante continuare le analisi anche sul profilo macro con l’utilizzo di un buon calendario economico.

analisi mercati
Le analisi dei mercati di metà mese mostrano diversi risultati interessanti per un nuovo investimento online

Ad oggi, sono previsti importanti eventi macro ad alta rilevanza sul Dollaro e relativi ai dati sugli indici dei prezzi al consumo e alle vendite dei beni essenziali.

Sempre in ambito forex, si registrano anche trend positivi di Sterlina e Dollaro con valori di 1.3172. In merito, è da considerare sotto il profilo macro la pubblicazione nella tarda mattinata dei dati sulle variazioni delle richieste dei sussidi di disoccupazione, con alta rilevanza proprio sulla moneta inglese.

Dalle criptovalute al mercato azionario, le prime analisi della mattinata del 15 novembre 2017

Spostandoci verso uno dei settori che ha registrato importanti performance negli ultimi mesi, ci sembra utile osservare anche come procedono le criptovalute.

In particolare, abbiamo osservato i dati di metà novembre sui Bitcoin che confermano ancora un interessante trend positivo per valutare eventuali investimenti online. Trend positivi nella sessione del 15 novembre 2017 anche per altre due importanti criptovalute come Ethereum e Dash.

Rispetto all’azionario, infine, è da considerare in questa sessione prioritaria una buona analisi grafica intraday in vista di diverse aperture in negativo registrate su Piazza Affari. Eccone in merito i principali dati:

  • Poste Italiane. E’ tra i titoli italiani che aprono con un lieve ribasso nelle prime quotazioni. In particolare, presenta un prezzo di apertura su valori di 6,08 contro un precedente prezzo di chiusura di 6,10.
  • Campari. Presenta quotazioni in ribasso e con valori a pochi minuti dall’apertura di Piazza Affari di 6.53. Il prezzo di chiusura nella precedente sessione era di 6.605.
  • De’ Longhi. E’ tra i titoli in maggiore ribasso in questa sessione finanziaria e con prezzi nella prima mattinata su range di 24.777. Basti pensare che il precedente prezzo di chiusura del titolo era su valori di 27.743.

Trend al momento negativi anche sul fronte bancario. Anche in questo caso è quindi importante continuare con analisi grafiche intraday per studiarne i prossimi sviluppi sul settore azionario. Tra i principali risultati da poter analizzare, Unicredit con trend al ribasso di 16.4525 e Bper con trend negativi di 4.105, con riferimento alle prime aperture su Piazza Affari della sessione del 15 novembre 2017.

 

 

+500

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*