Palladio ed Euro/Dollaro confermano un buon trend nel mese

Riprendiamo quanto esaminato nella prima sessione di settembre sui migliori asset per osservarne l’attuale contesto grafico e una continuità delle suddette analisi. Ne notiamo, infatti, diverse conferme anche in questa sessione del 06 settembre 2018, con riferimento al settore delle materie prime con il Palladio e del forex con Euro e Dollaro.

Materie prime, tra i settori principali a confermare un buon trend nel mese di Settembre

Per i confronti con i dati di inizio settimana, ti invitiamo a consultare il seguente articolo di approfondimento dal nome Nuova sessione Settembre e trend dei migliori asset online.

Si parte dalle materie prime e dall’avvio interessante registrato in queste prime sessioni del mese da parte del Palladio. Si tratta, di valori positivi di 786,65 nella rilevazione mattutina del 03 settembre 2018 e che, confrontati con gli attuali dati, mostra l’asset su valori di 960.25 dollari.

Il petrolio, presente ad inizio settimana su valori di 69,64 dollari, invece, non supera ancora il range di 70 dollari.  Resta, su valori stabili di 68.58 in questa sessione mattutina del 06 settembre 2018.

Continuarne le analisi graficamente con confronti sui diversi trend della settimana, potrà essere comunque di aiuto per misurarne il trend e confermare un investimento online nel settore su questa importante materia prima.

Tra i risultati di inizio mese che trovano range analoghi anche in questa sessione Oro e Argento. Questi ultimi, con valori positivi di 1196.80 dollari e di 14.151 dollari.

Forex e azionario, come continuano nella prime sessioni del mese?

Sul forex, è da notare un trend ancora stabile da parte del tasso di cambio Euro e Dollaro. Da valori di inizio settimana di 1,1607, passa ad oggi su valori di 1.1624.

Anche Sterlina e Dollaro, conferma un risultato analogo ad inizio settimana su trend di 1.2907 registrati nella sessione mattutina del 06 settembre 2018.

analisi
Come proseguono le prime analisi grafiche della sessione di Settembre 2018?

Se il profilo grafico è abbastanza stabile, è utile valutare con attenzione gli eventi macro previsti ad oggi sui tassi di cambio citati concentrandosi soprattutto su quelli ad alta rilevanza.

Un esempio? Il Dollaro con dati molto importanti per questo pomeriggio come le scorte di petrolio greggio e la variazione dell’occupazione non agricola.

Sull’azionario, si conferma anche oggi tra i migliori titoli l’Eni. Da valori positivi di 15,9730 della prima sessione settimanale, il titolo apre ad oggi 06 settembre 2018 su valori stabili di 15.9520.

Partenza in ribasso, per il titolo di Intesa con valori di 2.3019 in apertura di Piazza Affari. Positivi, i primi dati dei titoli bancari del Gruppo Bper con valori di 4.120 e di Banca Generali con valori di 21.873.

Criptovalute ancora volatili nelle prime sessioni di Settembre 2018

E le criptovalute classificate ad inizio mese tra i settori più volatili graficamente? Anche per questa sessione si registra un analogo risultato che ne rende utile continuarne ancora le analisi e una pratica su un conto demo prima di investirvi online.

Il bitcoin, ad esempio, registra valori in ribasso di 6404 nella sessione mattutina del 06 settembre 2018. Segue, il Bitcoin Cash con valori sempre in ribasso di 495.44 dollari. In controtendenza rispetto ai vari ribassi delle criptovalute, le Ripple. Tali asset digitali, registrano valori al rialzo di 0.2791 e i migliori risultati nel settore ad inizio mese da valutare per un investimento.

Si tratta come possiamo notare, di un settore che richiede molte competenze grafiche su come analizzare trend molto veloci in termini di variazioni di prezzo e con asset che possono presentarsi con risultati diversi anche nel corso di una stessa sessione.

Da un conto demo ad una formazione con una guida pratica di trading per principianti, ecco cosa può essere utile al trader per iniziare in questo settore e sia rispetto ai vari risultati di forex, materie prime e azionario confermati in questa sessione di metà settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*