Palladio e Sterlina e Dollaro, migliori asset sessione settimanale

Il palladio è tra gli asset più interessanti di questa nuova sessione settimanale e oggetto delle nostre principali analisi al riguardo accanto ad altri risultati registrati nella mattinata sulle materie prime. Passeremo, poi, alle consuete analisi sul mercato del forex (tra i migliori asset vi sono Sterlina e Dollaro ed Euro e Yen) e dell’azionario (Poste Italiane, Mediaset, Salvatore Ferragamo e De’ Longhi tra i migliori asset in apertura su Piazza Affari) per valutarne nuove prospettive di investimento.

Palladio, miglior materia prima dell’attuale sessione settimanale

Il Palladio, presenta un interessante trend in crescita nella seconda settimana di Luglio e un risultato positivo che si conferma anche in questa nuova sessione settimanale.

In particolare, già dalla sessione di lunedì, il palladio è partito da un valore di 831,60 e in questa nuova sessione di martedì 11 luglio 2017, ha raggiunto dei valori maggiori su un range di 842.

Analisi grafiche al riguardo, saranno importantissime per valutarne i prossimi sviluppi e confermare la suddetta scelta su un investimento con le materie prime nel caso in cui il trend dovesse continuare per tutta l’attuale sessione. Le successive analisi sulle materie prime, presentano un risultato analogo raggiunto ad oggi anche dal petrolio e con un range in questi minuti dell’11 luglio 2017 di 44,68. Restano, invece, su valori in lieve ribasso i metalli preziosi come Oro e Argento.

Euro e Dollaro stabili contro dati in rialzo su Euro e Yen e Sterlina e Dollaro

Sul fronte delle materie prime, è subito da evidenziare che il tasso di cambio Euro e Dollaro, non ha confermato un nuovo range di 1,14 nella settimana e ad oggi risulta ancora sotto il suddetto livello. Tuttavia, le prime tendenze grafiche mostrano dei prezzi abbastanza stabili e comunque ancora vicini a quel range, tale da continuarne ad analizzare nel corso della suddetta sessione delle nuove variazioni per inserire eventualmente un ordine in piattaforma.analisi mercati

Dati positivi sul mercato forex, per il tasso di cambio tra Sterlina e Dollaro ed Euro e Yen, anch’essi da valutare comunque sempre sotto il profilo grafico prima di inserire un nuovo investimento, soprattutto in riferimento ai diversi eventi macro previsti nel calendario economico odierno come i dati sull’indice di produzione Giapponese e i dati sull’indice di ottimismo delle piccole imprese USA.

Principali titoli azionari in positivo nella sessione mattutina  su Piazza Affari

Piazza Affari apre in positivo sui principali titoli dell’azionario e con diverse opportunità di investimento da poter considerare ad oggi 11 luglio 2017 su:

  • Poste Italiane. Da un prezzo di chiusura nella precedente sessione di 6,04, ad oggi il titolo apre in rialzo e continua a seguire questa direzione anche sulle prime quotazioni della mattinata.
  • Mediaset. Il titolo passa da un prezzo di chiusura nella sessione precedente di 3,195 ad un nuovo e positivo prezzo di apertura su Piazza Affari di 3,24. Inoltre, il trend del titolo è ancora positivo anche sulle successive quotazioni online.
  • Salvatore Ferragamo. Passa dal precedente prezzo di chiusura di 23,01 al nuovo prezzo di apertura di 22,96, ossia un lieve ribasso ma comunque con trend positivi nelle quotazioni su Piazza Affari.
  • De’ Longhi. Il titolo chiudeva nella precedente sessione su valori di 27,068 e ad oggi conferma un trend ancora positivo in apertura su Piazza Affari da poter considerare al pari degli altri titoli appena analizzati per investire ad oggi sull’azionario.

Risultati interessanti nell’attuale sessione dell’11 luglio 2017 e a pochi minuti dall’apertura di Piazza Affari, anche sul settore bancario e da parte di titoli molto importanti come Unicredit (apertura su 17,5225) gruppo Bper (tra le migliori aperture sui titoli bancari) e di Mediobanca (apertura su 8,894). Apertura in positivo, infine, anche nel comparto assicurativo e con trend positivi e su valori attorno a 15,080 registrati al momento dal titolo delle Generali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*