Nuovo inizio settimana di Aprile, dove investire online?

Con la Borsa di New York che chiude la settimana con un piccolo calo e un prezzo del petrolio che si assesta su un range superiore ai 50 dollari, iniziamo le nostre nuove analisi settimanali osservando i dati più importanti di oggi 10 aprile 2017 e di dove potrebbe essere utile investire online tra materie prime, forex e azionario.

Borsa di Wall Street, dalla chiusura settimanale ai dati ancora positivi di Snapchat

Partiamo proprio dalla Borsa di New York, osservando più che altro uno dei suoi titoli più interessanti: Snapchat. Il titolo, infatti, è ormai da un mese quotato in Borsa e le sue performance sono molto interessanti rispetto ad altri importanti ed illustri titoli tecnologici concorrenti. Per i dettagli del suo esordio e per prime analisi online, puoi leggere qui: Snapchat, è positivo il debutto del titolo tecnologico su Wall Street.

In attesa dell’apertura di oggi pomeriggio, osserviamo le ultime performance Snapchat del fine settimana per improntare delle prime analisi online. Il titolo, in particolare, è partito da un prezzo di apertura sulla quotazione di Wall Street pari a 20,87 e un prezzo di chiusura pari a 20,84, mantenendosi su un trend costante per tutta la sessione.

Materie prime e forex, ecco come si apre la settimana del 10 aprile 2017

Continuiamo le analisi live di oggi 10 aprile 2017 e del petrolio, che si assesta nel fine settimana su un range superiore di 50 dollari. Basti pensare, che nel fine settimana, il valore di tale asset ha toccato un range di 52,27 e che anche in questi minuti, il range è molto positivo. Sulle materie prime e sulle analisi di fine settimana, non è da meno considerare anche i primi dati della mattinata registrati dall’Oro e su un range ancora negativo anche in questa mattinata sui 1254,74.

Sul forex, l’inizio settimana presenta dei risultati molto significativi da analizzare, a partire dal tasso di cambio Euro e Dollaro negativo. Gli ultimi avvenimenti mondiali, infatti, sembrerebbero incidere in maniera negativa sulle principali valute e in particolare sullo scambio tra Euro e Dollaro. News di inizio settimana

Negative, anche le prime performance sul mercato forex da parte di tassi di cambio come EUR/GBP. 0,8545, è il range negativo sul quale è presente il suddetto tasso di cambio e che trova al momento delle conferme rispetto ai primi dati registrati nella mattinata del 10 aprile 2017.

EUR/JPY. Il  trend di tale valuta, non segue i dati fino ad ora elencati sul mercato del forex. Il range mattutino, infatti, è positivo e rende tale cambio interessante da osservare graficamente per nuovi investimenti online. GBP/USD, anche positivo, rispetto ai dati della mattinata e su valori di 1,2389. Da valutare, inoltre, per le ore serali di oggi 10 aprile 2017, un importante dato macro previsto sul calendario economico per il Dollaro. In programma, infatti, un discorso della Yellen sulla politica monetaria USA.

Analisi di inizio settimana sul settore azionario italiano

Concludiamo le nostre analisi di inizio settimana sul settore azionario italiano e rispetto ai titoli più importanti da analizzare live ad oggi 10 aprile 2017. Spazio, soprattutto alle performance dei titoli bancari da valutare sotto il profilo grafico live prima di avviare un nuovo investimento online come:

  • Banca Generali. Il trend della scorsa settimana è stato positivo e anche in questi primi minuti di apertura i risultati sembrano confermarsi. E’ da notare, inoltre, che Banca Generali è entrata sull’FTSE Mib a partire dal 20 febbraio 2017.
  • Intesa San Paolo. Il trend della scorsa settimana è stato abbastanza stabile e anche in questi minuti di apertura, si registrano delle prime conferme positive.

Performance interessanti in questi minuti, anche per titoli non bancari come Autogrill (prezzo di apertura di 9.305) e di A2A (prezzo di apertura di 1.373) e da valutare sempre in via preventiva sotto il profilo grafico live prima di avviare il relativo investimento online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*