Metalli preziosi e Yen, sono tra i migliori dati della sessione attuale?

I metalli preziosi sono tra i migliori dati del settore delle materie prime e tra le primissime analisi su cui approfondiremo i principali sviluppi online. Sul forex, sono i principali scambi sullo Yen da poter monitorare anche se Euro e Dollaro, resta comunque interessante da osservare nel breve periodo con range stabili di 1,19 nella sessione mattutina dell’11 gennaio 2018. Bene anche la prima apertura di Piazza Affari sui titoli della De’ Longhi, Mediaset e Salvatore Ferragamo.

Metalli preziosi e Petrolio tra le performance più interessanti sul settore delle materie prime

Le materie prime registrano un buon momento in questa seconda settimana di Gennaio 2018 e con riferimento ai metalli preziosi, si registrano degli interessanti trend positivi.

L’Oro, ad esempio, è nella sessione mattutina dell’11 gennaio 2018 su valori al rialzo di 1316 dollari. Segue l’Argento con performance sempre in crescita in questa sessione di analisi di 17,024.

Dati positivi e che contribuiscono ad un buon momento per le materie prime sono anche su:

  • Gas Naturale. Nella sessione dell’11 gennaio 2018, il range è positivo e su valori di 2.925. Ad inizio settimana era proiettato su valori più bassi e attorno a 2,846.
  • Palladio. In questa sessione mattutina registra valori positivi di 1079.45 ed è interessante da continuare ad osservare in ottica del breve periodo per nuovi investimenti sulle materie prime.

Da notare, anche un interessante range da parte del Petrolio oltre i 63 dollari. Se ne osserviamo i dati grafici, notiamo come gli stessi siano in ribasso. Tuttavia, analisi nel breve periodo sono utili per monitorarne i prossimi sviluppi e investire in prossimità di un nuovo rialzo del bene.

Tassi di cambio su Yen e il classico scambio Euro e Dollaro, tra i dati più interessanti nel forex

Sul settore del forex, le analisi dell’11 gennaio 2018, mostrano una situazione abbastanza variabile sui principali tassi di cambio e utili da osservare graficamente e nel breve termine per individuare i tassi di cambi più convenienti.

migliori dati
Le analisi online sui migliori mercati con attenzione alle valute più interessanti su cui poter investire come lo Yen

Tra i migliori, Sterlina e Yen con valori positivi di 150.729 e Dollaro e Yen con trend in crescita di 111.825. In lieve ribasso ma sempre utile da analizzare graficamente per eventuali nuovi investimenti sul forex,  Sterlina e Dollaro.

Gli attuali prezzi, infatti, sono su 1,3479, ovvero simili anche a quanto registrato nella sessione precedente sui due tassi di cambio. Rispetto al Dollaro, invece, è da notare che il range è passato su valori di 1,1934 e sono abbastanza stabili anche sotto il profilo grafico.

Nell’attuale contesto grafico non è da trascurare anche una analisi macro con i principali eventi presenti nel calendario economico di oggi 11 gennaio 2018 e che potrai approfondire anche cliccando nel nostro articolo dedicato su Analisi forex, variazioni grafiche e dati macro sui migliori tassi di cambio.

Migliori asset azionari di Piazza Affari all’apertura della sessione dell’11 gennaio 2018

Piazza Affari, si presenta con una buona apertura mattutina nella sessione dell’11 gennaio 2018 e con riferimento ai principali titoli italiani. Tra i migliori, De Longhi, Mediaset e Salvatore Ferragamo.

De’ Longhi, infatti, apre con un range positivo di 26.306 contro un precedente prezzo di chiusura di 26.258, seguita da Mediaset con un prezzo di apertura in crescita di 3.294 nelle prime quotazioni mattutine. Salvatore Ferragamo è tra i migliori titoli in apertura su Piazza Affari con un prezzo nella sessione mattutina dell’11 gennaio 2018 di 22.339.

Bene anche i titoli bancari con performance in crescita soprattutto da parte di Banca Generali. Quest’ultimo, si presenta in apertura, con valori positivi di 28.367 rispetto al precedente prezzo di chiusura di 28.293.

Da osservare nell’ottica di breve periodo, anche le prime performance mattutine del titolo bancario di Intesa. I prezzi, infatti, sono abbastanza stabili e su range di 2.97.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*