Mercati Europei e petrolio aprono in negativo, eccone le analisi

I mercati Europei aprono in negativo in questa nuova sessione del 09 marzo 2017, con un dato in rosso segnato in particolare dall’indice FTSE100 di Londra, lo spread invece, presenta dei valori abbastanza stabili e con valori iniziali su 189 punti. Risultati da analizzare con attenzione ad oggi, anche rispetto agli ultimi risultati raggiunti dal Petrolio, che continua a registrare un forte trend al ribasso, toccando valori anche di 50,80.

Le analisi sui mercati finanziari e sui primi risultati della mattinata sul settore automobilistico

L’apertura dei mercati Europei in negativo, potrebbe in parte essere collegato all’attesa dei nuovi dati di politica monetaria da parte della BCE e che, almeno per il momento, sembra colpire soprattutto il mercato inglese. Rispetto all’altro importante dato sullo spread, invece, è da considerare un valore di iniziale di oggi su 189 punti (e da osservare nel corso della giornata, nel caso in cui ci dovessero essere dei nuovi rialzi che portino alla soglia limite dei 200 punti base).

Restando su Piazza Affari e della notizia di Banca Generali in entrata sull’FTSE Mib a partire dal prossimo 20 febbraio 2017, si cominciano a delineare delle prime risposte del titolo bancario. Nella sessione di ieri, infatti, Banca Generali chiude su un valore di 23,908 e in questa prima apertura mattutina su Piazza Affari si discosta di poco da tale valore. Interessanti anche le ultime quotazioni sul settore automobilistico e a seguito di particolari elementi che potrà essere interessante osservare in questa settimana sui principali titoli di riferimento come:

  • Peugeot Citroen. Il titolo passa da una prima apertura nella giornata di ieri su valori di 19,88 a valori di chiusura di 19,75 e anche con riferimento alla attuale sessione, segna valori analoghi.
  • General Motors ha aperto nella sessione pomeridiana di Wall Street su valori di 37,49 e chiuso con valori altrettanto positivi di 37,32.
  • Toyota. Presenta un trend negativo rispetto ai dati registrati nel corso della settimana e in particolare dal prezzo iniziale di 112,22, chiude su 111,92.
  • FCA. Ha mantenuto nella sessione pomeridiana di ieri, un trend positivo e sarà interessante osservarne le nuove quotazioni in fase di apertura di Wall Street.

Per altre interessanti analisi in merito, puoi anche leggere il suddetto articolo di approfondimento: Conviene investire ad oggi nel settore automobilistico? In questo modo, saranno diverse le informazioni di cui si potrà disporre per valutare se investire su strumenti finanziari come i CFD o le opzioni binarie, essendo tali titoli presenti nei principali broker trading online.

Petrolio in forte ribasso sul mercato delle materie prime

Tra i risultati significativi che è importante analizzare ad oggi, vi è il petrolio e il trend negativo che ha caratterizzato in prevalenza le quotazioni di riferimento sulle materie prime. Dal primo pomeriggio dell’08 marzo 2017, infatti, il petrolio tocca il picco della sua quotazione a 52,71, per poi attraversare un fortissimo trend al ribasso che raggiunge il valore massimo nelle ore pomeridiane (50,16). In seguito, il trend del petrolio si è mantenuto costante, ma in riferimento a queste prime analisi della mattina, presenta ancora un valore molto basso di 50,80. 

Per capirne al meglio il significativo risultato di una quotazione vicina ad un range di 50,80, potrebbe essere utile confrontare le quotazioni di inizio settimana in riferimento alle prime ore mattutine delle analisi sui mercati delle materie prime. In tale caso, i dati erano su un range di 53 e l’andamento costante del suddetto prezzo, è continuato anche per alcuni giorni.

In termini di investimento, la risposta del petrolio è anche importante per la forte volatilità che si sta delineando e che potrebbe portare a valutare degli investimenti anche su operazioni veloci con le opzioni a 60 secondi e il cui utilizzo, può essere approfondito anche in questa guida pratica trading per principianti.

plus500

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*