Inizio settimana ottimale per il petrolio su 54 dollari

Il petrolio su un nuovo range di 54 dollari apre la prima sessione della settimana sulle materie prime. In merito, ne analizzeremo primi spunti per poi passare come di consueto ad osservare anche i migliori dati dei principali mercati. Tra i migliori, il forex con trend positivi da parte di Sterlina e Dollaro. Interessanti anche i primi trend settimanali dell’Ethereum e del Litecoin per il settore delle criptovalute e di Eni, Poste Italiane e Salvatore Ferragamo per il settore dell’azionario.

Petrolio su una quotazione di inizio settimana molto interessante a 54 dollari

Il petrolio, è la migliore materia prima della sessione del 30 ottobre 2017 con una quotazione registrata in queste prime ore mattutine di 54 dollari.

Nel fine settimana, aveva registrato delle performance più stabili su 51 dollari, motivo per cui le prime performance citate sono interessanti da osservare.

Sotto il profilo grafico, infatti, possiamo notare come il trend sia in crescita e porti a valutare in positivo un eventuale investimento sul settore delle materie prime.

Restando nell’ambito di tale settore, è interessante osservare anche le prime risposte da parte di Oro, con prezzi in lieve calo di 1270 dollari e Argento con prezzi in lieve calo di 16.777. Con performance in crescita, invece, il Gas Naturale con un trend positivo in questa sessione di 2.968 e il Palladio con trend al rialzo di 968.52 dollari.

Materie prime e criptovalute, come aprono ad inizio settimana? E quali sono i migliori asset?

Spostandoci dal settore delle materie prime a quello del forex, i migliori dati nella analisi del 30 ottobre 2017 si presentano soprattutto su Sterlina e Dollaro. Il trend, infatti, è positivo e viaggia su quotazioni di 1.3136, seguono Euro e Yen con trend positivi di 132.012.

Euro e Dollaro, invece, si mantengono più stabili e con prezzi attorno a 1.1612, contro valori di chiusura dello scorso fine settimana su range di 1,15. Analisi grafiche ulteriori, saranno importanti sui tassi di cambio citati per decidere i prossimi investimenti forex di inizio settimana.

Rispetto alle analisi macro, sono previste diverse pubblicazioni nell’arco della giornata sui principali tassi di cambio con impatti medi e di cui è consigliabile osservarne direttamente in calendario economico le relative pubblicazioni, con attenzione anche verso i principali eventi previsti in settimana sul mercato forex.

analisi inizio settimana
Quali sono i migliori asset nelle analisi di inizio settimana?

Nell’ambito delle criptovalute, i Bitcoin segnano al momento dei lievi ribassi ma i valori toccati nelle ultime sessioni compresa quella di inizio settimana sono molto interessanti. La moneta digitale, infatti, presenta quotazioni su range di 6159.73 dollari. Bitcoin e oltre da poter considerare per investimenti in tale settore ad inizio settimana? L’Ethereum con prezzi in rialzo di 310.88 contro valori del fine settimana sotto i 300 dollari. Vi è poi anche il Litecoin con prezzi di inizio settimana in forte rialzo rispetto alle precedenti sessioni.

Migliori asset dopo la prima apertura settimana su Piazza Affari

Eni e Poste Italiane, aprono la settimana azionario su Piazza Affari con due risultati molto interessanti da valutare per investire online. L’Eni, infatti, apre nella sessione del 30 ottobre 2017 con valori di 13,787 contro un valore del fine settimana di poco inferiore. Seguono le Poste Italiane che da un prezzo di chiusura del fine settimana di 6,2 aprono ad oggi con un medesimo risultato positivo.

Campari e Salvatore Ferragamo, sono altri due importanti titoli di Piazza Affari in positivo. Questa nuova settimana si apre al riguardo con range di 6.740 e di 21.895. In ambito bancario, si registrano al momento dei ribassi da parte dei principali titoli come Unicredit, gruppo Bper e Ubibanca. Apertura in positivo, da parte di Intesa. Impostare analisi grafiche in tale ambito, quindi, è consigliabile per capirne i prossimi trend e decidere in quali asset azionari puntare ad oggi per primi investimenti settimanali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*