Generali, tra i migliori titoli finanziari di Piazza Affari

Dopo una apertura in forte incertezza dei principali listini Europei e di un primo risultato registrato su Piazza Affari di ribassi soprattutto sui titoli bancari, sorprende il risultato raggiungo dal gruppo della Generali, tra i pochi in rialzo (anche il titolo della Ubi, infatti, sembra al momento seguire questo importante risultato nella prima sessione settimanale dei mercati finanziari). Questa prima sessione di inizio settimana, segue il nuovo insediamento di Trump alla Casa Bianca dello scorso Venerdì 20 gennaio 2017 e con una volatilità e reazioni dei mercati verso una incertezza e attesa sulle prossime decisioni del nuovo Presidente Americano e negli USA.

Rumor sulle Generali e nuove operazioni societarie all’orizzonte possibili in settimana?

generali tradingUn recente rumor sul gruppo delle Generali è quello che per il momento sembra trainare il risultato in controtendenza da parte del suddetto titolo azionario e di nuove operazioni societarie di pronta presa nei prossimi giorni. Operazioni, che potrebbero rendere il gruppo assicurativo ancora più forte e interessante in queste ore di inizio sessione su Piazza Affari per nuove operazioni di compravendita visto il potenziale ingresso da parte di un altro gruppo molto importante nel settore finanziario come Intesa San Paolo. Tuttavia, è anche da evidenziare come al contrario di quanto riportato dal rumor della giornata sulle Generali, il titolo di Intesa San Paolo segua la scia di oggi dei principali titoli azionari, ossia di ribasso. Osserviamo a questo punto gli ultimi dati presenti rispetto a queste due importanti società e della risposta su Piazza Affari, anche in virtù di listini che dopo la mattinata, continuano ancora a seguire una scia negativa dopo l’insediamento del nuovo Presidente Americano Trump alla Casa Bianca:

  • Il titolo della Generali, ha raggiunto un avvio massimo della seduta di 14,68 (e ad oggi è il miglior titolo su Piazza Affari, considerando che solo venerdì il prezzo era su quote di 14,30).
  • Il titolo della Generali, continua a registrare ancora dei forti rialzi di prezzo nella prima sessione settimanale, ponendosi come titolo interessante per un investimento.

Al rumor su nuove operazioni societarie da parte della Generali, si affianca anche un ulteriore rumor relativo a dimissioni prossime del suo direttore generale Minali e di ulteriori variazioni nel gruppo assicurativo. A queste prime analisi specifiche sul gruppo Generali, è da considerare il risultato contrapposto raggiunto invece da Intesa San Paolo, poichè nella sessione di oggi, i principali titoli bancari aprono in negativo e di tale fenomeno non sembra esserne esente anche la San Paolo.

Titolo San Paolo e scia negativa delle azioni bancarie nella prima sessione settimanale

Ad oggi il titolo della San Paolo, è ancora in rosso e dopo un risultato registrato nelle prime ore di 2,22, ha alternato solo piccoli spostamenti su 2,24 e nuovamente 2,22 (significativo come invece il titolo sia partito solo nella giornata di venerdì, ossia nel giorno dell’insediamento di Trump, su quote di 2,27). Titoli appartenenti al settore bancario e assicurativo sempre in scia negativa nella giornata di oggi sono:

  • Axa, in questi minuti viaggi su valori di 23,00. Ha alternato momenti di ribasso a 22,73, fino a raggiungere l’attuale livello.
  • Banco BPM, in questi minuti viaggia su valori di 2.895. Anche tale titolo ha iniziato con valori al ribasso di 2,874 nelle prime ore della mattinata.

A questo punto, per completezza di informazioni, riportiamo ai risultati in tendenza negativa come per le principali Borse Europee (a seguito delle prime reazioni dei mercati finanziari al recente insediamento Trump) i risultati in controtendenza come quello delle Generali, come il caso della Ubi Banca. Quest’ultima, presenta una apertura della giornata in ribasso su 3,492, seguito da primi rialzi a metà mattinata su valori di 3.58. Attualmente viaggia su valori di 3.609 e dimostra come il mercato finanziario sia ancora in presenza di una forte volatilità.

Plus500

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*