Forex e materie prime, come aprono in questa sessione settimanale?

Le analisi di oggi sono incentrate sui primi risultati della mattinata sui più importanti mercati e di relative valutazioni circa iniziali investimenti da poter eseguire in merito. Tra i principali mercati, l’attenzione è rivolta in particolare al forex e alle materie prime. Nel primo caso, per confronti su alcuni importanti tassi di cambio come Euro e Dollaro e Sterlina e Dollaro, entrambi su valori stabili. Nel secondo caso sulle materie prime, con asset in positivo prevalenti e un calo sul petrolio sotto i 50 dollari da visionare nel dettaglio.

Mercato forex e i dati sull’Euro in attesa della pubblicazione delle prossime minute BCE

Sul mercato del forex, le analisi del 05 ottobre 2017 mostrano una situazione abbastanza equilibrata sui principali tassi di cambio. In particolare, Euro e Dollaro si conferma su un trend di 1,17561 e nella sessione precedente, sempre in mattinata, i range erano analoghi.

Sul tasso di cambio tra Sterlina e Dollaro, invece, i valori sono più in calo rispetto alla precedente sessione ma comunque ancora stabili su valori di 1,3234. Sulla base dei primi dati nella mattinata riportati dai suddetti tassi di cambio, sarà importante affiancare alle classiche analisi grafiche anche uno studio dei dati macro pubblicati in giornata.

Tra i più importanti, le minute del meeting della BCE sulla politica monetaria ad alta rilevanza sull’Euro e con pubblicazione questo pomeriggio. Da notare, inoltre, tra i migliori tassi di cambio dell’attuale sessione, Euro e Yen su valori positivi di 132,627 e di Euro e Sterlina con valori in rialzo di 0,8886. Anche in questo caso, sarà importante continuare sotto il profilo di analisi grafiche in attesa della pubblicazione nel primo pomeriggio delle minute della BCE.

Materie prime e criptovalute, i principali dati della sessione odierna

Sul mercato delle materie prime, le attuali analisi della mattinata sono caratterizzate da diversi asset positivi da poter considerare per investimenti online. Tra i migliori, il Palladio con range di 923,55 e Argento con range di 16,615. Prima ripresa rispetto al calo registrato nella sessione pomeridiana di ieri per l’Oro. Il metallo prezioso, infatti, registra in questa mattinata dei valori interessanti su 1274,85.

analisi settimana
I dati della settimana sui principali mercati finanziari

Tra i principali risultati sulle materie prime è poi da evidenziare il forte ribasso registrato nelle ultime sessioni dal petrolio con valori ad oggi 05 ottobre 2017 su 49,96 contro il trend settimanale positivo e superiore ai 50 dollari. Tuttavia, è un asset molto volatile e quindi analisi grafiche ulteriori potranno essere importanti per valutarne prossimi investimenti. Volatili anche gli asset di un altro settore molto importante da parte delle migliori criptovalute nelle prime sessioni di Ottobre 2017. Bitcoin, Ethereum e Bitcoin Cash, infatti, viaggiano al momento su valori negativi che è bene analizzare graficamente per studiarne nuovi ritorni su trend positivi.

Analisi su Piazza Affari e sui primi dati della mattinata sui principali titoli azionari

Concludiamo le analisi odierne sui più importanti mercati finanziari con i primi dati di apertura su Piazza Affari e i migliori titoli della mattinata. Campari, apre con 6,235 e segna anche nei successivi valori degli interessanti trend positivi, mentre Enel continua su range positivi di 4,981. Sul fronte bancario, invece, i primi dati sono in negativo e in particolare su:

  • Unicredit. Il titolo apre su valori di 17,2725 contro un valore di chiusura nella precedente sessione di 17,3625.
  • Ubibanca. Con apertura a 4,286, il titolo continua a seguire dei piccoli ribassi nelle successive quotazioni su Piazza Affari. Ad inizio settimana, si partiva su valori di 4,496.
  • Gruppo Bper. E’ tra i titoli bancari con il maggior ribasso della sessione mattutina su Piazza Affari con range di prezzi di 4,955.

Per i suddetti titoli, potrà essere comunque importante impostare delle analisi grafiche per seguirne i successivi sviluppi e ipotesi di investimento nell’azionario.

Plus500

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*