Euro e Sterlina aprono la settimana in positivo. Buona apertura anche su Piazza Affari

Le analisi di oggi 12 giugno 2017, primo giorno della nuova settimana finanziaria, iniziano dal forex e dai primi risultati di Euro e Sterlina in positivo. Inoltre, saranno evidenziati anche i principali eventi macro previsti ad inizio settimana sul calendario economico forex onde offrire della analisi più complete al riguardo. Buona apertura anche su Piazza Affari con uno spread che resta sotto i 200 punti base e titoli bancari come Unicredit e Ubi banca, con interessanti risultati rispetto alle prime quotazioni della mattinata.

Euro e Sterlina aprono forti ad inizio settimana sul mercato forex

La nuova settimana finanziaria inizia con un risultato più che positivo per il mercato del forex e per le prime quotazioni della mattinata su Euro e Sterlina.

L’Euro, infatti, è molto forte rispetto ai principali scambi sul Dollaro e in questi minuti presenta un interessante valore in rialzo di 1,1214 rispetto al trend dello scorso venerdì su 1,11. Aperture in positivo anche da parte della Sterlina, che dopo una forte volatilità a seguito delle prime reazioni dei mercati alle elezioni inglesi per la nomina del nuovo premier presenta le suddette quotazioni:

  • EUR/GBP. Trend positivo su 0,8797 e valori abbastanza stabili ad oggi sul mercato forex per poter valutare investimenti in questa direzione.
  • GBP/USD. Trend positivo su 1,2748. Anche questo tasso di cambio presenta valori abbastanza stabili sul mercato forex rispetto ai risultati registrati nelle precedenti sessioni e da poter quindi valutare per investire in tale direzione.
  • GBP/JPY. Il suddetto tasso di cambio, non segue invece le direzioni in positivo fino ad ora evidenziate della sterlina e in questi minuti presenta un trend in ribasso.

Analisi di inizio settimana sugli eventi macro più importanti del calendario economico forex

Dal risultato di Euro e Sterlina che aprono la settimana in positivo, è doveroso valutare anche i principali eventi macro previsti ad inizio settimana su un calendario economico come:

  • Dati sui Bot italiani con scadenza annuale per la giornata di oggi 12 giugno 2017.
  • I valori dei titoli francesi con scadenze nel breve termine e sempre in programma per la giornata odierna.
  • I dati sugli indici dei prezzi alla produzione e al dettaglio per il Regno Unito previsti per la sessione di domani 13 giugno 2017.

Inoltre, sono previsti anche importanti eventi macro ad inizio settimana sul Dollaro da poter valutare per investimenti con la moneta americana e con Euro e Sterlina.  analisi inizio settimanaTra i più importanti, la pubblicazione dei dati sul bilancio del budget federale previsto ad oggi 12 giugno 2017 e i dati sull’indice dei prezzi alla produzione Usa previsti per la giornata di domani.

Piazza Affari inizia la settimana in positivo. In rialzo soprattutto importanti titoli bancari

Buona apertura anche su Piazza Affari, con uno spread che presenta valori sotto i 200 punti base. Rispetto alle prime aperture della settimana, riscontriamo risultati positivi innanzitutto nel settore bancario con Unicredit e Ubi Banca che aprono in rialzo su valori di 16,1025 e 3,557.

Aperture positive anche da parte di altri importanti titoli italiani come:

  • Eni. Il titolo apre ad oggi su valori di 13,952 e con un andamento positivo che continua anche nelle prime quotazioni della mattinata e da valutare per investire in tale ambito.
  • A2a. Apertura in positivo per il titolo citato e con un trend positivo che si sta delineando per le prime quotazioni della mattinata.
  • Brembo. L’apertura è in positivo così come il trend che si sta delineando in questi primi minuti di quotazioni su Piazza Affari.
  • Mediaset. Anche il suddetto titolo apre in positivo e conferma un trend positivo in questi primi minuti di apertura.

Da evidenziare, anche aperture in negativo da parte di altrettanti titoli importanti su Piazza Affari come Campari, Eni e Salvatore Ferragamo, da valutare tuttavia sotto il profilo grafico onde capire se nella giornata si possa verificare un cambio di rotta.

Plus500

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*