Dati Fed e Boe a confronto per analisi su investimenti relativi a Dollaro e Sterlina

Il mercato forex presenta in questo ormai fine settimana, una volatilità significativa rispetto al Dollaro, per due importanti avvenimenti che hanno riguardato l’area USA. Come ricordato più volte, vi è una incertezza sui principali mercati rispetto alle prime decisioni del Governo Trump. Inoltre, nella giornata di ieri 01 febbraio 2017, si è svolta anche la prima riunione da parte della Fed con il primo Governo Trump. Mentre ad oggi nella mattinata si attendono nuove e importanti decisioni da parte della Boe.

Riunione Fed, analisi delle nuove decisioni sulla politica monetaria USA

La riunione della Fed, è stata vista dai principali broker forex come un importante avvenimento ad alta volatilità rispetto al Dollaro e ai suoi scambi sul mercato valutario e indicato tra gli eventi più rilevanti della giornata di ieri rispetto a nuove reazioni. Le decisioni prese al riguardo? Innanzitutto, la Fed ha promosso una politica monetaria in Usa abbastanza moderata, lasciando cioè invariati i tassi di interesse applicati al suo interno. Previste, tuttavia, delle importanti novità rispetto ai tassi di interesse e con l’intenzione di prevedere per il futuro un aumento graduale dei tassi di interesse.

Il tutto, può essere quindi interpretato come una volontà da parte della Banca Centrale Americana, di prevedere comunque delle modifiche importanti nel paese rispetto alla prossima politica economica, ma con una risposta graduale di tali modifiche. Inoltre, si attendono anche nuove decisioni ufficiali da parte del nuovo Presidente Trump rispetto alla sfera economica negli USA, da poter considerare anche in vista di nuove decisioni future da parte della Fed.

Rispetto a reazioni sui mercati internazionali, l’attesa per le nuove decisioni della Fed, hanno inciso su una forte volatilità del Dollaro, mentre rispetto alla pubblicazione delle decisioni appena enunciate, al momento si rileva soprattutto una apertura debole da parte dei mercati internazionali.

Decisioni importanti per la giornata di oggi anche da parte della Bank of England

Dalle nuove decisioni della Fed e nell’ambito del nuovo Governo Trump, anche la giornata di oggi prevede un importante dato macroeconomico da valutare, ossia del rapporto della Boe sull’inflazione e dell’annuncio sul tasso di interesse. Vale a dire, che oltre al Dollaro, sarà importante considerare anche le reazioni della Sterlina sul mercato forex e di queste nuove e importanti decisioni previste dalla Banca  Centrale Inglese. Il mercato forex, è impegnato in questa settimana su due importanti fronti come le ultime decisioni della FED e della BOE in ambito di politica monetaria e rispetto a due importanti valute come Dollaro ed Euro. Del resto, i suddetti eventi sono indicati nell’ambito di un calendario economico ad alta rilevanza e da tenere sotto controllo per nuovi investimenti nel settore.

forex analisi

Un calendario economico è di facile intuizione, di come sia uno dei principali strumenti per il trading sul forex da utilizzare prima di passare all’analisi grafica delle specifiche valute. Laddove le quotazioni degli asset valutari siano favorevoli, infatti, è da verificare se siano previsti dei particolari eventi macroeconomici che ne possano modificare i risultati e poi confermare nel caso un ordine in piattaforma. Quest’ultimo, è uno strumento gratuito presente sui principali broker forex e con indicazioni fornite da parte degli stessi broker sugli eventi più volatili. Tuttavia, è anche bene per il trader conoscere personalmente quali sono questi eventi, affidandosi a corsi sull’analisi fondamentale predisposta all’interno di questi broker o di guide forex per i principianti.

Decisioni di politica monetario o conferenze stampe da parte dei principali esponenti delle Banche Centrali internazionali (come quelle appena analizzate di Fed e Boe) sono senza dubbio quelle da tenere sempre a mente, seguite da pubblicazione dei dati sui consumi, sull’inflazione e sul Pil dei principali paesi e collegamenti con le valute di riferimento.

plus500

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*