Dalle materie prime all’azionario, ecco i risultati più interessanti di oggi

Il petrolio ed i metalli preziosi, confermano il settore delle materie prime tra i migliori della sessione ad oggi analizzata. Anche il forex, presenta alcuni risultati interessanti, che vale la pena analizzare con una buona piattaforma di trading. Piazza Affari, è un ulteriore ambito da poter valutare ad oggi, con performance positive in apertura sui principali titoli italiani come Poste Italiane, Salvatore Ferragamo Italia, Mediaset, Ubi, Unicredit e Intesa.

Materie prime, dove poter investire nella sessione del 23 gennaio 2018?

Le materie prime, possono essere considerate ad oggi, tra i migliori settori per un investimento online e con vari risultati analizzati. Con riferimento alla sessione del 23 gennaio 2018, tali dati saranno ulteriormente approfonditi al fine di verificare nel dettaglio il trend presente.

Partiamo dal petrolio, con una quotazione molto interessante sopra i 63.96 dollari. Tale asset, infatti, è in crescita da diverse sessioni e anche con riferimento a quella attuale, si presenta ancora con importanti conferme grafiche che ne pongono interessante inserire un nuovo ordine in piattaforma.

Anche i metalli preziosi, presentano andamenti positivi molto interessanti sotto il profilo grafico e utili per essere valutati al pari del petrolio, come ulteriori investimenti sul settore delle materie prime.

L’Oro, ad esempio, è su quotazioni oltre i 1337 dollari e l’Argento, è oltre i 17,092 dollari.

Tra i broker consigliati per un buon investimento sulle materie prime? Etoro, può fare al caso nostro, con una offerta che comprende gli asset citati e una piattaforma di trading molto semplice da utilizzare e funzionale ad analisi grafiche nel breve o nel lungo termine.

Analisi forex del 23 gennaio 2018, i migliori tassi di cambio della mattinata

Le analisi sulla sessione del 23 gennaio 2018, continuano sul forex e su un confronto rispetto alle quotazioni delle precedenti sessioni. Sterlina e Dollaro, analisi online sul migliore tasso di avvio settimana di oggi confermano il suddetto risultato?

Ebbene, pur essendo ancora una quotazione interessante da osservare sul profilo grafico, è da notare che sono presenti dei piccoli ribassi sul suddetto tasso di cambio.

analisi
Le analisi della sessione del 23 gennaio 2018, dove poter valutare un investimento online?

Ciò, rende importante valutarne i prossimi prezzi sul mercato forex e di considerare anche eventuali alternative per un investimento online. Tra i migliori tassi di cambio della sessione del 23 gennaio 2018, infatti, ritroviamo sia Euro e Sterlina con trend positivi di 0.8773 e sia Dollaro e Yen con valori in crescita di 110.986.

Euro e Dollaro, invece, sono in lieve ribasso ma ancora ben saldi su valori di 1,22. Vale a dire, che come per Sterlina e Dollaro, è consigliabile concentrarsi su analisi grafiche nel breve termine con una buona piattaforma per valutarne nuovi sviluppi e nel caso aprire delle nuove posizioni.

Piazza Affari positiva sui principali titoli italiani nella sessione del 23 gennaio 2018

L’apertura su Piazza Affari della sessione di oggi 23 gennaio 2018, premia diversi titoli italiani con una buona partenza sulle prime quotazioni della mattinata. Tra i migliori? Ecco alcuni dei principali dati emersi:

  • Poste Italiane. Il titolo apre con una quotazione più che positiva oltre i 6.71. Nella precedente sessione, chiudeva su valori di poco distanti di 6,69, confermandone un buon momento per valutarne un investimento online in ambito azionario.
  • Salvatore Ferragamo Italia. Da un precedente prezzo di chiusura su valori di 23.606, apre nell’attuale sessione del 23 gennaio 2018, con valori analoghi.
  • Mediaset. E’ tra i migliori titoli in apertura su Piazza Affari con una quotazione nella sessione mattutina oltre i 3.325. Ciò conferma ancora una volta un buon momento per i principali titoli italiani.

Aperture in positivo, anche da parte dei principali titoli bancari italiani. Tra i migliori? Ubi con un prezzo di apertura nella sessione del 23 gennaio 2018 di 4.188. Seguito da Unicredit con quotazioni positive di 17.9875 e da Intesa con prezzi in rialzo di 3.1558.

plus500

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*