Borse in lieve rialzo e spread sotto i 190 punti base nel giorno delle nuove decisioni Fed

Il risultato registrato nella giornata di ieri su Piazza Affari e di uno spread che si assesta ancora su valori di 190, merita di essere ulteriormente analizzato anche in questa nuova sessione e in virtù di risultati che ad oggi 15 marzo 2017 presentano un piccolo rialzo sia rispetto ad alcuni importanti titoli azionari. In particolare, tra i migliori titoli della sessione mattutina: Telecom e Ubibanca.

Prime analisi sui principali risultati della sessione del 14 marzo 2017

Prime analisi rispetto all’apertura in ribasso nella giornata di ieri, sono state esposte all’interno del suddetto articolo: Borsa Italiana debole in questa nuova sessione della settimana, mettendo in risalto uno spread di apertura di 190 punti base e principali titoli azionari tra cui quelli bancari, negativi. Tra le possibili influenze, la prossima riunione da parte della Fed, prevista in questa giornata e con ipotesi molto probabili di rialzo dei tassi di interesse tra le nuove decisioni di politica monetaria europea.

Inoltre, sempre con riferimento agli avvenimenti più importanti della settimana, è da notare anche una significativa reazione da parte della Sterlina, per nuove e importanti formalizzazioni del Regno Unito alla sua uscita dall’Unione Europea in fase di Brexit. Pur trattandosi, infatti, di avvenimenti che riguardano il mercato del forex, gli impatti si sono spostati anche su Piazza Affari (e sulle principali Borse Europee, portando ad un risultato in ribasso sui principali titoli azionari).

Azionario e materie prime, risultati completi della sessione del 14 marzo 2017

Prima di passare ad analisi live rispetto alla prima apertura di Piazza Affari di oggi 15 marzo 2017, una piccola analisi che confronta i risultati completi registrati nella giornata di ieri.

Partiamo dall’avvio di Piazza Affari e di uno spread che parte da un valore di 190 punti base, per seguire nel corso della giornata valori al rialzo. Tuttavia, a fine sessione, il valore è ritornato su 190 punti base, rendendo importante valutare come sarà l’apertura ad oggi. Rispetto ai titoli azionari, è soprattutto l’Unicredit a segnare un forte ribasso, passando da un valore di apertura nella sessione del 14 marzo 2017 di 14,2825 ad un valore di chiusura di 14,1125.

Anche il titolo di Poste Italiane, mantiene un trend negativo nel corso della sessione di ieri e con un valore di apertura di 6,40 e un valore di chiusura di 6,39. Tra i risultati significativi sempre emersi nella giornata di ieri, anche un forte ribasso del petrolio, che passa da prezzi rilevati nella mattinata su un range di 48,64 a prezzi rilevati nel tardo pomeriggio di 48,42.

Analisi live dei principali risultati della nuova sessione del 15 marzo 2017

Delle prime analisi live di oggi 15 marzo 2017, ci interessa ripartire proprio dal petrolio e dai forti ribassi registrati nella precedente sessione, poichè è subito da evidenziare che nelle ore serali, tale materia prima ha registrato un primo rialzo. Risultato, presente anche in questa mattinata e che pur riprendendo ancora valori di 48,59 è pur sempre un primo segnale positivo.

Sul fronte di Piazza Affari, invece, ecco i principali risultati registrati in questa mattinata:

  • Spread sotto i 190 punti base, ossia con valori ancora significativi ma non ancora in rialzo in queste prime rilevazioni.
  • Unicredit che a seguito di un trend al ribasso prevalente nella giornata di ieri, registra dei primi rialzi delle quotazioni che sarà interessante osservare anche in questi minuti per un nuovo investimento.
  • Poste Italiane, che in avvio di Piazza Affari segna ancora dei valori al ribasso, confermando al momento il trend negativo registrato anche nella sessione precedente.

Tra i migliori titoli di Piazza Affari nella mattinata, invece, è da segnalare quelli di Telecom Italia (con un prezzo di apertura di 0,78) e di Ubi Banca (con un prezzo di apertura di 3,256). Entrambi i titoli, infatti, stanno registrando in questi minuti dei trend al rialzo.

2684_300x250

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*