Banca Generali in entrata sull’FTSE Mib a partire dal prossimo 20 febbraio 2017

Importante decisione rispetto alla nuova composizione del FTSE Mib, ossia dei titoli con la maggiore capitalizzazione su Piazza Affari e rispetto alla decisione di sostituire il titolo della MPS, con il nuovo titolo azionario della Banca Generali.

FTSE Mib, dal 20 febbraio 2017 si formalizza l’uscita di MPS

L’FTSE MIB è uno dei più importanti indici sui mercati italiani e contenente le azioni con una maggiore capitalizzazione come Bper, Banco BPM, Campari, Enel, Eni,Ferrari e Banca MPS. Si tratta, di un elemento molto importante da assimilare e da consultare anche in apposite guide trading per principianti, in modo da capire come muoversi rispetto a nuovi investimenti azionari e sugli asset con una maggiore capitalizzazione.

Tra i principali aspetti da conoscere rispetto all’indice FTSE MIB, è che lo stesso è gestito dalla società FTSE Russel, che periodicamente si occupa anche di analizzare le performance dei titoli contenenti al suo interno. E’ il caso, della recente decisione presa al riguardo rispetto alla Banca MPS, che dal prossimo lunedì 20 marzo, sarà ufficialmente sostituita da un nuovo Asset e in particolare rispetto a quello di Banca Generali.

Una notizia, molto rilevante rispetto a due importanti titoli bancari italiani, che sarà bene monitorare in queste ultime settimane, per verificarne le performance e valutare se investire in particolare sulla nuova entrata Banca Generali.

Quest’ultima, infatti, presenta in questo primo avvio mattutino del 02 marzo, trend positivi su Piazza Affari e con valori in apertura pari a 23,653. Trend positivo che continua a registrarsi anche in questi minuti, rendendo interessante continuare ulteriori valutazioni non solo nel corso della giornata e in vista del prossimo ingresso per il prossimo 20 marzo 2017 nell’indice FTSE Mib. Da notare, come solo ad inizio settimana (27 febbraio 2017) in apertura su Piazza Affari, i valori erano su 23,008 e che nella sessione di chiusura della giornata di ieri 01 marzo 2017, i valori si sono fermati su 23,213.

Andamenti live dell’indice FTSE Mib e dei suoi principali asset azionari

Può essere interessante in vista delle ultime novità sull’indice FTSE Mib, anche considerare le attuali performance registrate con riferimento sia al primo avvio settimanale e sia rispetto ai dati di questa prima mattinata, per poi analizzare anche alcuni dei più interessanti titoli presenti al suo interno, per valutare eventuali investimenti. news economia

Ebbene, l’indice FTSE Mib, al momento presenta un valore abbastanza stabile rispetto alla sua apertura su 19,351, contro la chiusura di ieri a 19,344. Mentre rispetto ai singoli asset azionari che la compongono e che ricordiamo essere le 40 azioni con una maggiore capitalizzazione, possiamo notare interessanti risultati su:

  • Bper. Il titolo presenta un trend settimanale positivo su Piazza Affari, tuttavia, rispetto alle ultime quotazioni di questi minuti, è da evidenziare un primo trend al ribasso, che seppur lieve, è da monitorare per capire se siamo vicini ad una possibile inversione rispetto ai dati settimanali.
  • Banco BPM. Il trend settimanale ad oggi del suddetto titolo segue un trend positivo, ad eccezione di questa giornata, in cui si cominciano a delineare dei primi ribassi da continuare a monitorare nel corso della giornata.
  • Campari. Un trend settimanale molto variabile del suddetto titolo che potrebbe suggerire di investire online anche sui broker di opzioni binarie che presentano tale asset nella loro offerta. Anche in questo primo avvio mattutino si ripete una quotazione molto volatile.
  • Enel. Il trend settimanale è positivo e confermato anche in questo primo avvio mattutino su Piazza Affari. E’ inoltre tra i migliori titoli rispetto alle ultime performance registrate in questi minuti rispetto ai principali asset azionari.
  • Eni. Trend settimanale molto positivo e presente anche in questo primo avvio su Piazza Affari. Anche in questo caso, potrà essere interessante continuarne le analisi grafiche per valutare un nuovo investimento online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*