Azionario, forex e mercati in generale, le analisi del fine settimana

Dall’azionario al forex, alle materie prime alle criptovalute, come si conclude questa settimana finanziaria? Ecco alcune analisi al riguardo rispetto agli interessanti trend presenti nei suddetti settori e confrontati sul profilo grafico rispetto sia ai primi dati mattutini della sessione del 13 luglio 2018 e sia rispetto alla prima partenza ad inizio settimana.

Azionario italiano, ecco i migliori titoli di oggi 13 luglio 2018

Sull’azionario italiano è da porre alcune considerazioni importanti.

Innanzitutto, in settimana vi è stato l’annuncio dell’acquisto di un noto calciatore portoghese come Ronaldo che ha portato ad una forte volatilità in Borsa da parte del titolo della squadra sportiva della Juventus.

Nello stesso tempo, ciò ha portato anche ad una forte attenzione verso il mercato italiano e alcuni dei suoi più importanti asset.

E’ poi da considerare, che i dati che analizzeremo in questa sessione si riferiscono al fine settimana e al primi andamenti della Borsa in fase di recente apertura su Piazza Affari.

Tra i migliori titoli di oggi 13 luglio 2018? Campari con un trend di partenza ad inizio settimana di 7.298 e fino all’attuale valore positivo di 7.352.

Altro interessante titolo del fine settimana su Piazza Affari è Mediaset, con valori al rialzo in apertura di Piazza Affari di 2.784.

Forex, confronti utili tra la prima partenza settimanale e gli attuali dati del fine settimana

Sul forex, è da improntare le principali analisi grafiche con timeframe nel breve periodo per evidenziare le più importanti variazioni registrate nel suddetto settore.

Se ad oggi, molti asset valutari sono volatili e in alcuni casi anche in lieve ribasso, un confronto con i dati di inizio settimana può aiutare a seguirne meglio i vari trend e decidere quali sono i migliori investimenti di questo fine settimana.

analisi online
Le analisi online del fine settimana e sulle migliori valute del settore forex

Euro e Dollaro, ad esempio, registra in questa sessione mattutina del 13 luglio 2018 un valore in lieve ribasso di 1.1657 e ad inizio settimana, è partita su valori di 1.1772.

Sterlina e Dollaro, passano da valori positivi di 1,3341 agli attuali valori in lieve ribasso di 1.3167. Su valori positivi e anche rispetto ad un confronto con i dati di inizio settimana, Dollaro e Yen registrano in questo fine settimana degli interessanti trend di 112.570.

Tra l’altro, sullo Yen sono state pubblicate nella prima mattinata dei dati a media rilevanza sulla Produzione industriale. Sono previsti, ulteriori eventi macro anche sul Dollaro e che ti invitiamo a consultare sul calendario economico per analisi più complete su uno dei migliori tassi di cambio del fine settimana come Dollaro e Yen.

Criptovalute e materie prime, l’andamento del fine settimana

Settori utili da analizzare in questo fine settimana, criptovalute e materie prime registrano alcuni trend importanti. Questi ultimi, sono da analizzare sempre con l’ausilio di un grafico professionale e timeframe nel breve periodo. Per le criptovalute, è da notare soprattutto un trend abbastanza stabile da parte del bitcoin.

Da valori iniziali della settimana di 6695 e primi trend in crescita fino alla recente sessione di Giovedì. Ad oggi Venerdì 13 luglio 2018, la criptovaluta è su trend più stabili di 6217 dollari.

Per il settore delle materie prime, invece, l’attenzione può essere rivolta in prima battuta sul petrolio. In questo fine settimana i valori sono positivi e su range di 70.34 dollari. Sono da valutare, anche i vari valori toccati nel corso della settimana e che ne hanno reso la stessa tra le migliori nelle materie prime.

Nella prima sessione settimanale, ad esempio, il petrolio era su valori di 73 dollari. Anche nella sessione di mercoledì, sono stati raggiunti questi interessanti trend e fino ad un piccolo ribasso di quest’ultima sessione settimanale. Altra interessante materia prima del fine settimana è poi il Grano. Le attuali performance sono tra le migliori del settore ovvero range oltre i 489.20 dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*